4.4 C
Milano
30. 11. 2022 22:56

Aneurisma, il super intervento dell’Ospedale Niguarda 

Una nuova soluzione che potrebbe salvare molte vite umane

Più letti

Eseguita in queste settimane all’Opedale Niguarda una procedura di ricostruzione dell’arco aortico, completamente per via endoscovascolare, per un aneurisma dell’aorta toracica discendente. Sono pochi i casi attualmente trattati in Italia con questa metodica, che richiede elevate competenze nell’ambito cardiochirurgico e toracovascolare e tecnologie all’avanguardia. 

Che cos’è l’aneurisma 

L’aneurisma è una dilatazione di un tratto dell’arteria causata da un’alterazione delle sue pareti. Colpisce più frequentemente le grandi arterie come l’aorta o le arterie cerebrali e il pericolo maggiore è una possibile rottura che metterebbe in pericolo la vita del paziente. È una malattia che purtroppo rappresenta una delle cause di morte improvvisa o che spesso viene trattata in urgenza perché non conosciuta fino all’inizio dei sintomi. L’intervento tradizionale richiede l’apertura della cavità toracica, con un’estesa incisione, e una complessa procedura cardiochirurgica invasiva. 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da ASST Ospedale Niguarda (@ospedale.niguarda)

La soluzione innovativa dell’Ospedale Niguarda 

I professionisti della Cardiochirurgia e della Chirurgia Vascolare, in collaborazione con la Radiologia Interventistica, sono intervenuti per la prima volta a Niguarda, su un paziente con una dilazione patologica dell’aorta toracica discendente con una procedura di ricostruzione completamente endovascolare, una tecnica mini invasiva che espone il paziente a uno “stress chirurgico” inferiore, minori complicanze post operatorie e una più rapida ripresa. Questo fa sì che l’operazione possa essere seguita anche su pazienti più fragili. 

niguarda

Una selezione rigorosa del paziente 

La selezione dei malati deve essere rigorosa e la procedura richiede competenze chirurgiche cardiotoracovascolari unite a quelle cardiorianimatorie, oltre a una solida esperienza nell’ambito della chirurgia mini-invasiva. Gli interventi di questo tipo vengono effettuati in pochi Centri ad alta specializzazione dove la presenza di una sala operatoria ibrida garantisce anche standard di “imaging” radiologico di elevata qualità.

In breve

FantaMunicipio #12: Ied e Politecnico avanti tutta in città

Sono le università come Ied e Politecnico- e i progetti ad esse correlate - a spingere Milano in una...