22.9 C
Milano
17. 06. 2021 01:53

Corsi di camminata per combattere il diabete

Il fitwalking è una nuova disciplina che può essere associata alle tradizionali terapie mediche

Più letti

Non una semplice passeggiata, ma un’attività motorio-sportiva per il fitness, la salute e il benessere da praticare in relax, e soprattutto divertendosi. E’ il fitwalking, una nuova disciplina che può essere associata alle tradizionali terapie mediche per combattere il diabete di tipo 2.

Fitwalking: un nuovo sport contro il diabete

Che lo sport sia un efficace strumento per la prevenzione e la cura di questa patologia è, infatti, noto da oltre vent’anni. I benefici dell’attività di tipo aerobico riguardano tutti gli aspetti della sindrome metabolica e sono documentati.

Il risultato è la riduzione della mortalità per cause cardiovascolari compresa tra il 30 e il 60 per cento nei vari studi epidemiologici, oltre che la riduzione della mortalità da tutte le altre possibili cause. Partendo da questi presupposti medico-scientifici, Maurizio Damilano, il pluricampione olimpico e mondiale di marcia che insieme al fratello Giorgio ha dato vita in Italia alla disciplina del fitwalking, ha ipotizzato la possibilità di formare pazienti esperti in fitwalking, capaci di insegnare alle persone con diabete come loro a sfruttare al meglio i benefici di questa attività fisica per migliorare il controllo della malattia.

fitwalking

Il fitwalking è, infatti, un modo sportivo di camminare. Come spiega Damilano: «Non è sufficiente camminare per fare al meglio la passeggiata, il trekking, lo sport, il tour culturale e turistico o l’attività salutistica, ma è necessario camminare bene, ossia farlo osservando una corretta meccanica del movimento, acquisita conoscendo e praticando la tecnica del fitwalking. Una tecnica semplice ma indispensabile per trasformare il normale camminare in forma sportiva e adatta a tutti».

Corsi. L’idea è stata raccolta da Cities changing diabetes, progetto realizzato con il contributo di Novo Nordisk e realizzato con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del ministero della Salute, del ministero delle Regioni, del Turismo e dello Sport, della conferenza delle Regioni e delle Province autonome, dell’Anci, dell’unione delle Province italiane, del Coni e grazie al supporto dell’Agenzia nazionale dei giovani.

Partita il 15 ottobre con un corso destinato a selezionati profili individuati dalle associazioni di persone con diabete e dai loro coordinamenti regionali di Marche, Calabria e delle Città metropolitane di Milano, Roma, Torino, Bologna e Bari, l’iniziativa proseguirà nel 2021 con l’obiettivo di formare, certificandone le competenze, la figura del “paziente esperto in fitwalking”.

In breve

Focolaio Covid, la palestra di Città Studi chiude per una settimana

Il focolaio scoppiato nella palestra di Città Studi a Milano sta tenendo alta l'attenzione su una nuova possibile diffusione...