17.9 C
Milano
07. 05. 2021 13:00

Covid, Galli: «Dire che la scuola è sicura mi sembra azzardato»

Il professor Galli invita alla cautela nella riapertura delle scuole

Più letti

Pochi giorni fa una ricerca pubblicata sulla rivista scientifica “Lancet”, alla quale aveva preso parte anche lo IEO di Milano, aveva mostrato come la scuola avesse un’incidenza ridotta sulla pandemia e come in alcuni casi fosse anche una valida arma per il contenimento. Di parere opposto è invece il direttore del reparto di Malattie Infettive del Sacco, Massimo Galli.

Le dichiarazioni.  «Affermazioni tipo che le scuole non sono elemento di disturbo e di pericolo, in base ai dati che vedo io, mi sembrano azzardate. Purtroppo sono un elemento di pericolo, specie in presenza di varianti che incidono anche su bambini e ragazzi. I dati? A volte quando li torturi confessano quel che non vorrebbero confessare…», ha affermato ai microfoni di Sky Tg 24.

Al rientro a scuola nuovi strumenti come i test salivari potrebbero essere introdotti per monitorare il contagio. «Sto provando a sviluppare idee per un’apertura che ci consenta di essere in sicurezza – ha dichiarato il virologo -. Dichiariamo onestamente che il problema ha anche implicazioni negative, ma intanto, siccome la scuola e la scuola in presenza sono beni primari, individuiamo strumenti adeguati. Mi auguro che i test salivari a tappeto possano rappresentare un elemento di protezione importante. Tamponare tutti i bambini è invasivo e traumatico, ma test salivari con conferma dal tampone eventualmente è un’altra cosa. Vaccinare, vaccinare, vaccinare resta la prima cosa, ma fino a 16 anni non possiamo farlo»

In breve

Milano, le Comunali si giocano anche sul tema della maternità: posizioni a confronto

La festa della mamma è l’occasione per considerare come le istituzioni stiano lavorando per agevolare le maternità. Dalle interviste...