11.1 C
Milano
23. 10. 2021 02:55

Milano, un nuovo intervento da record al Niguarda: salvato un uomo dal cuore fragile

Innovativo intervento su un paziente di 68 anni

Più letti

Intervento innovativo al Niguarda di Milano su un paziente di 68 anni con un “cuore fragile” a causa di una sindrome coronarica e di una disfunzione cardiaca severa. Per trattarlo i medici della Cardiologia 1- Emodinamica, Unità di Cure Intensive Cardiologiche hanno utilizzato un innovativo device, simile ad una mini-turbina che viene posizionata a livello cardiaco tramite l’utilizzo di un catetere, per dare così il supporto necessario a un “cuore troppo debole” per procedere con un simultaneo intervento di angioplastica.

L’operazione. L’intervento, avvenuto nelle sale dell’emodinamica, è stato gestito con l’utilizzo di Impella CP SmartAssist , un sistema munito di fibre ottiche per un monitoraggio molto preciso dei segnali pressori.

A Niguarda l’intervento ha visto collaborare un’équipe multidisciplinare formata dagli specialisti dell’Emodinamica, dell’Unità Cure Intensiva Cardiologiche e della Cardiologia 2, reparto dove sono seguiti i pazienti per le diverse forme di insufficienza cardiaca. L’intervento ha richiesto inoltre il lavoro coordinato degli anestesisti dell’Anestesia e Rianimazione 3, infermieri e tecnici di radiologia.

In breve

Alla Triennale c’è “Refocus”, la pandemia raccontata da 40 giovani fotografi

La pandemia raccontata dagli scatti fotografici di 40 giovani fotografi: fino al 21 novembre negli spazi della Triennale di...