20.8 C
Milano
29. 06. 2022 05:44

Covid, il professor Galli: «Giusto vaccinare anche i bambini»

Il virologo dell'Ospedale Sacco fa il punto sulla temuta quarta ondata: punta il dito contro i No Vax e definisce necessaria anche la vaccinazione per i più piccoli

Più letti

Il professor Galli, direttore del reparto di malattie infettive dell’Ospedale Sacco di Milano, torna a parlare della recrudescenza del virus nelle ultime settimane e del pericolo quarta ondata. Lo fa ponendo l’accento sull’irresponsabilità dei No Vax, accusati di creare un danno all’intera comunità.

Professor Galli: «Mettono in difficoltà la sanità»

«Le scelte non responsabili né giustificate dei non vaccinati vanno al di là del danno dovuto all’aumento dei casi di Covid – ha dichiarato il virologo durante la trasmissione Agorà -, ma vanno a ripercuotersi sulla situazione sanitaria nel suo complesso».

Il timore del professor Galli è che gli ospedali tornino in affanno e si ritrovino ad accantonare ancora una volta gli altri interventi, come quelli necessari ai malati oncologici. «I casi di Covid, anche se non saranno mai come gli anni precedenti – ha aggiunto -, potrebbero arrivare a mettere gli ospedali in condizioni di difficoltà nella capacità di svolgere le mansioni. Questo è particolarmente grave per un cittadino che si è responsabilmente vaccinato per se stesso e per la collettività».

Vaccinazione dei più piccoli

Il professor Galli ritiene anche che sia doverosa la vaccinazione dei bambini. «Con questo virus, anche per i più piccoli è opportuno non infettarsi – ha ribadito – È il caso di ricordare, un dato triste ma non irrilevante, che ci sono stati morti anche tra bambini e adolescenti, anche se pochissimi rispetto ai 78.000 tra ultra ottantenni. In Italia ci sono stati 15 decessi tra 0 e 9 anni e 21 tra i 10 e i 19 anni. Numeri irrilevanti? Ritengo di no».

spot_img

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...