18.2 C
Milano
19. 09. 2021 18:28

San Raffaele, l’intelligenza artificiale al servizio della verità sul Covid-19

È vero che il 5G causa la Covid-19 o che il coronavirus è stato creato in laboratorio? Che cos’è l’immunità di gregge? È vero che in Italia ci sono stati più morti che in Spagna?

Più letti

Tra domande legittime e fantasie irrazionali, sulla nuova pandemia c’è molta confusione e disinformazione. Per dare al pubblico risposte rapide e precise, Pagella Politica, Facta, Irccs ospedale San Raffaele ed Eurecom hanno sviluppato Vera, un progetto di intelligenza artificiale nato per aiutare le persone a orientarsi nell’oceano di contenuti legati alla pandemia, grazie a una conversazione interattiva in chat.

San Raffaele, l’intelligenza artificiale al servizio della verità sul Covid-19

Doppio obiettivo. Vera è nata con una duplice missione. La prima è chiarire i dubbi su questioni di carattere medico e scientifico riguardanti l’epidemia in corso. Grazie al contributo degli esperti dell’ospedale San Raffaele, la nuova tecnologia custodisce informazioni aggiornate periodicamente sul virus e sulla pandemia. Ma non finisce qui, perché Vera è anche in grado di controllare la veridicità delle notizie che circolano online e sui principali mezzi di comunicazione in merito al coronavirus.

Fatti veri. «Da diversi anni si sente parlare delle potenzialità che l’intelligenza artificiale offre al settore del fact-checking. Vera è uno dei primi esperimenti in questo ambito e la decisione di concentrarsi sull’emergenza Covid-19 è proprio quella di testare tutte le potenzialità di questa tecnologia innovativa contro la diffusione di notizie false, per capirne appieno vantaggi e limiti», spiega Giovanni Zagni, direttore di Pagella Politica e Facta.

«Un ospedale di ricerca e policlinico universitario come il San Raffaele non ha solo la responsabilità di curare i pazienti e fare ricerca per migliorare le terapie disponibili, ma ha anche il dovere di contribuire alla diffusione di una cultura scientifica e della salute basata sulle evidenze» prosegue Elena Bottinelli, amministratore delegato della struttura. «L’attuale pandemia non è solo una crisi sanitaria, ma anche una crisi di comunicazione: solo cittadini informati e consapevoli possono aiutarci a fermare la diffusione del virus», conclude.

San Raffaele
San Raffaele

In breve

Milano, la nuova Arena Santa Giulia a rischio: il ricorso al Tar preoccupa il Comune

Poche settimane fa è stato presentato il progetto finale per la nuova Arena Santa Giulia che dovrà essere completata...