-1.2 C
Milano
29. 11. 2021 09:01

Valentina Ferragni racconta del suo tumore alla pelle: “Fortunatamente l’ho preso in tempo”

Il racconto dell'influencer: "Instagram non è solo viaggi, moda, amore, politica, belle cose e cibo, è fatto anche di vera vita, veri problemi e vere persone"

Più letti

L’influencer Valentina Ferragni, sorella di Chiara, ha raccontato sui social di aver avuto un tumore alla pelle, raccomandando ai suoi followers (ben 4 milioni) di andare sempre dal medico se qualcosa non va.

Valentina Ferragni: il post sui social sul suo tumore alla pelle

Valentina Ferragni aveva da tempo un “brufolo” sulla fronte per poi scoprire che si trattava di un tumore alla pelle difficilmente diagnosticatile alla sua età: ha infatti solamente 28 anni.

Pochi giorni dopo l’intervento, l’influencer ha svelato sui social la situazione difficile che ha dovuto affrontare: “Ho voluto raccontarvi la mia storia perché è tutto iniziato con un normale brufolo ed è cambiato in peggio nel corso dell’anno, all’inizio pensavamo fosse una cosa semplice, stupida e di cui non preoccuparsi. Probabilmente al 99% di voi il mio problema rimarrà solo il mio problema, ma forse quell’1% deciderà di andare dal dottore per farsi vedere quello strano brufolo che, chissà perché, non va più via. Instagram non è solo viaggi, moda, amore, politica, belle cose e cibo, è fatto anche di vera vita, veri problemi e vere persone”.

Il racconto di Valentina Ferragni su Instagram

Qualche giorno dopo la biopsia, effettuata per scoprire la natura del “brufolo”, Valentina Ferragni ha condiviso così il suo racconto su Instagram mostrando la cicatrice, con lo scopo di invitare tutti alla prevenzione.

“Il giorno è arrivato e ci ho messo un po’ a realizzarlo. Sfortunatamente non era una cisti, ma un carcinoma basocellulare, un tumore maligno localizzato in una specifica area, non dei più pericolosi per la salute, ma per la pelle”.

“I dottori mi hanno detto che è stata la prima volta che hanno visto questo carcinoma su una persona della mia età, 28 anni, solitamente viene a persone sui 50/60 anni in su, per cui è raro è molto difficile la diagnosi. In questo anno il carcinoma ha cambiato ‘faccia’ molte volte, per alcuni mesi sembrava scomparso, per poi tornare piano, ma ha iniziato a sanguinare intorno a settembre 2021, poi si è finto guarito ad ottobre. Questo fottuto carcinoma è così, rimane silente per mesi, poi sanguina per 2 giorni, poi torna normale ma continua a crescere sotto pelle giorno per giorno”, ha affermato la Ferragni.

“Come vi ho già detto, è fondamentale andare dal dottore se qualcosa non va, se qualcosa non va via, se vi sentite strani. Ho 28 anni e questo cancro è raro su persone della mia età, fortunatamente l’ho preso in tempo”, ha concluso Valentina.

In breve

Terza dose in Lombardia: 90mila nuovi appuntamenti per prenotare la dose “booster”

La campagna vaccinale prosegue: sono stati messi a disposizione 90.000 nuovi appuntamenti per prenotare la terza dose in Lombardia. Terza...