8.2 C
Milano
04. 12. 2022 20:45

Politecnico di Milano, ufficiale: ecco il nuovo Rettore

Chi è Donatella Sciuto, rimarrà in carica fino al 2028

Più letti

Donatella Sciuto è la nuova Rettrice del Politecnico di Milano. È lei ad aver vinto la corsa, che vedeva impegnati altri tre candidati, per la successione a Ferruccio Resta, rettore del Politecnico dal gennaio del 2017. Il primo scrutinio di giovedì scorso si era svolto senza vincitori, ma aveva comunque dato indicazioni precise che sono state poi effettivamente confermate dalla seconda votazione di ieri.

Politecnico di Milano, Donatella Sciuto è la nuova Rettrice

Donatella Sciuto, prorettrice vicaria e docente di Sistemi di Elaborazione delle Informazioni, ha vinto a scapito di Antonio Capone, ordinario di Telecomunicazioni e preside della Scuola di Ingegneria industriale e dell’Informazione, Giulio Magli, preside del Dipartimento di Matematica e Gianpaolo Rosati, docente ordinario nel Dipartimento di Ingegneria civile e ambientale. Se ieri la Sciuto non avesse ottenuto i voti necessari, ci sarebbero stati altri due turni di votazioni.

L’eredità pesante di Ferruccio Resta 

Donatella Sciuto dovrà ora proseguire nel solco tracciato dall’ex Rettore, Ferruccio Resta: questi aveva guidato il Politecnico nei progetti di espansione in Bovisa, con la Goccia, e in Cittа Studi con il campus di Piano per non parlare degli accordi con la Cina: dal ‘18 la Bovisa ospita infatti il primo polo di insegnamento e ricerca che la Tsinghua University ha stabilito in Europa; e poi ancora il Joint School of Design and Innovation realizzato in terra cinese a Xi’an nel 2019 e molto altro. 

Primo obiettivi, cercare nuovi spazi per il Politecnico

Ad oggi il Politecnico è saturo, i suoi spazi sono pieni. Una delle priorità di Donatella Sciuto sarà quella di trovare nuovi spazi per le attività universitarie. Ad oggi i numeri del Politecnico sono davvero importanti: 47.170 studenti iscritti, 7.231 architetti, 4.294 designer, 35.645 ingegneri, 7.124 studenti stranieri, 1.259 tecnici amministrativi di ruolo e 1.507 docenti di ruolo. 

Chi è Donatella Sciuto

Tempo fa Donatella Sciuto, ospite delle pagine di Milano Vibra, aveva rilanciato il suo pensiero: «Il futuro passa dai giovani, dalle tante ragazze e dai tanti ragazzi che studiano nelle università. – le sue parole – Milano, sei la città che attrae più talenti da tutta Italia e l’unico, vero crocevia con l’Europa. Ma lo dai quasi per scontato». Per un cambiamento che parte dalla formazione e dallo studio. Che nasce dalle idee e dalla nostra capacità di stimolarle e di coltivarle: «La ripresa avverrà grazie alla trasformazione digitale, alle tecnologie verdi, alle scienze della vita, allo studio dei dati. – ha concluso – ma l’intelligenza e il talento non conoscono sesso, non hanno alcuna specifica provenienza, non appartengono a religioni o a particolari fazioni politiche».

La prima volta di una donna alla guida del Politecnico di Milano 

Per la prima volta sarà una donna dunque a guidare il Politecnico di MilanoDonatella Sciuto inizierà il suo mandato il primo gennaio 2023 e terminerà il 31 dicembre 2028. Attuale prorettore vicario del Politecnico di Milano. È professore ordinario di Sistemi di Elaborazione al Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria, ha conseguito la laurea in Ingegneria Elettronica al Politecnico di Milano e il PhD in Electrical and Computer Engineering dalla University of Colorado, a Boulder. Ha inoltre conseguito il Master in Business and Administration dalla Scuola di Direzione Aziendale dell’Università Bocconi. Dal 2013 è membro del Consiglio superiore della Banca d’Italia. Dal 2017 è membro indipendente dei Cda di Avio e  Raiway, dal 2021 di Fila e dal 2022 è membro del supervisory board di STMicroelectronics.

In breve

FantaMunicipio #12: Ied e Politecnico avanti tutta in città

Sono le università come Ied e Politecnico- e i progetti ad esse correlate - a spingere Milano in una...