-3 C
Milano
19. 01. 2021 07:16

L’arte non si ferma mai: gli incontri di MuseoCity

Appuntamento con quattro martedì “gratuiti” a cura dell’associazione MuseoCity

Più letti

A Milano iniziano a fioccare le multe dopo la fronda dei ristoratori di #ioapro

I titolari e i clienti che hanno infranto le regole lo scorso venerdì aderendo alla campagna #ioapro non la...

Fontana: «Tra stasera e domani il ricorso. Sono convinto che la Lombardia sia arancione»

Il governatore Fontana torna ad attaccare il governo sulla questione zona rossa. «I nostri avvocati hanno predisposto il ricorso...

Prese in ostaggio una guardia giurata nel Duomo: l’esito della perizia psichiatrica

Mahmoud Elhosary, il 26enne che quest'estate, il 12 agosto scorso, fece irruzione al Duomo prendendo in ostaggio una guardia...

Siamo di nuovo chiusi in casa, non possiamo andare in giro liberamente per Milano, né frequentare musei e osservare monumenti. Durante il primo lockdown ci siamo abituati a visitare virtualmente alcune collezioni artistiche della nostra città.

Anche in questo periodo di confinamento non mancano le iniziative culturali “a distanza”. A partire da oggi alle 21.00, e per altri tre martedì, l’associazione MuseoCity presenta quattro incontri gratuiti per seguire tour alla scoperta di alcune opere artistiche milanesi.

Connessioni Culturali, così si chiamano i quattro incontri, alternano appuntamenti incentrati su una singola opera a percorsi tematici. Al termine delle serate è previsto anche un momento di dibattito fra i partecipanti, come in una sorta di “cineforum” sull’arte. MuseoCity si serve del contributo di MilanoGuida, che con il suo staff di guide turistiche organizza da anni visite a tema a Milano e in tutta Italia.

Il programma. Questa sera si parte con Il Quarto Stato di Giuseppe Pellizza da Volpedo, il dipinto dal forte valore artistico e simbolico che apre il percorso del Museo del Novecento. Martedì 1 dicembre si parlerà della Sala delle Asse, una delle opere pittoriche che Leonardo Da Vinci ha lasciato ai milanesi, riscoperta al Castello Sforzesco a fine ‘800 e oggetto di restauro dal 2013.

Martedì 8 si potrà fare una passeggiata virtuale tra le strade della Milano ottocentesca, accompagnati da foto d’epoca e da dipinti che riproducono angoli e panorami che oggi non sono più visibili. Il ciclo di incontri si conclude il 15 dicembre con Dialoghi tra arte e architettura milanese 1930-1960: un percorso alla scoperta di edifici del ‘900. Per prenotare gli incontri si può visitare il sito museocity.it.

In breve

Scuola, non solo i licei: zaini e striscioni contro la DAD anche alle medie

Zona rossa significa che gli studenti di seconda e terza media da oggi tornano a fare didattica a distanza....

Potrebbe interessarti