L’editoria indipendente italiana torna ad animare Milano per il quinto anno consecutivo: da domani a domenica è di nuovo tempo di Book Pride, con un fine settimana ricco di letture, libri, incontri, scrittori, editori e non solo. La più grande novità del 2019 è il cambio di location: dopo i Frigoriferi Milanesi della prima edizione e BASE Milano, questa volta la manifestazione verrà accolta dalla Fabbrica del Vapore, con un allestimento che permetterà di raggiungere agevolmente sia le sale in cui si terranno gli eventi, sia gli edifici con gli stand degli editori.

Anche quest’anno il programma di Book Pride è totalmente incentrato su un tema, che è “Ogni desiderio”. I desideri sono molteplici e si manifestano sempre in modi sempre differenti: lo scrittore, l’artista, tutte figure che sono in grado di dare forma a un desiderio, proprio e altrui; il desiderio soddisfa, ma distrugge e allontana. Tutte queste numerose declinazioni saranno esplorate grazie a un calendario che comprende ben 250 eventi in tre giorni. Ad accompagnare il tutto, la meravigliosa locandina realizzata dall’illustratore Nicola Magrin.

Nuove collaborazioni che si aggiungono, altre che si riconfermano: tra le rinnovate ecco Book Young e Book Comics, rispettivamente gli spazi dedicati al libro per ragazzi e lo spazio dedicato ai fumetti, gestito con una triangolazione tra Book Pride, il festival bolognese BilBOlBul e Spazio B**k, la libreria di Isola completamente dedicata all’immagine. Completamente nuovi, invece, i fili conduttori con due eventi che si terranno in concomitanza: la manifestazione romana Libri Come e la Milano Digital Week. Ingresso libero, il programma completo è su bookpride.net.

—-

4
eventi da
non perdere

Venerdì alle 17.00
Sala Giorgio Scerbanenco
Un amore milanese

Tramezzino è qualcosa che gli amanti del fumetto e dell’architettura milanese non possono non avere nella propria libreria e racconta una relazione fugace tra due ragazzi, i cui attimi di amicizia e di sesso si incastrano alla perfezione nelle facciate dei palazzi milanesi che il bravissimo Paolo Bacilieri ridisegna in modo oggettivo e personale. E di cui discuterà insieme all’architetto e scrittore Gianni Biondillo.

Sabato alle 14.00
Sala Doris Lessing
Gian Maria Volonté

Una delle biografie più ricche e sincere, lontana sia dai toni elogiativi che da quelli perentori di chi deve decostruire a tutti costi un personaggio: Gian Maria Volonté, pubblicata da ADD, verrà presentata dal suo autore Mirko Capozzoli insieme al critico cinematografico Aldo Fresia e Federica Bordin, che insieme conducono Ricciotto – Il cinema dalla parte giusta, uno dei podcast a tema cinema più longevi e interessanti, prodotto da Querty.

Domenica alle 12.00
Palazzina Liberty, Sala Gianni Brera
Eccezionale indipendente: produrre riviste e fanzine oggi

L’editoria indipendente è fatta anche di riviste e non solo. Sembra molto facile fondare una rivista o avviare una propria fanzine oggi, grazie anche alle possibilità del web, come lo strumento del crowdfunding. A spiegare che la realtà non è così facile come sembra ci penseranno Matteo Scandolin e Federica Bordin con Valeria Foschetti de La Fanzinoteca La Pipette Noir.

Domenica alle 13.00
Sala Luna
La misura dell’uomo

Da ormai qualche tempo è boom di audiolibri: l’arrivo in Italia di Storytel, colosso svedese dell’audiolibro in streaming, ha portato con sé un nuovo modo di fruizione di questo tipo di contenuto, proponendo ai propri abbonati un catalogo vastissimo e sempre in crescita. In questo incontro Marco Malvaldi dialogherà del suo ultimo romanzo con Gioele Dix, che per Storytel ha realizzato la versione in audiolibro.

mitomorrow.it