2.5 C
Milano
21. 01. 2021 03:19

Sale l’attesa per il nuovo Dpcm: ecco come sarà la Lombardia “rossa”

Tra pochi giorni la Lombardia saprà il suo destino: le possibili nuove restrizioni

Più letti

Bollettino regionale, leggero aumento di ricoveri nei reparti ospedalieri: Milano, +187 contagi

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 1.876, di cui 73 “deboli”, con la percentuale tra tamponi eseguiti...

«Basta, siamo stremati», una nuova protesta dei ristoratori: cesti di prodotti scaduti per il Prefetto

I ristoratori sono nuovamente sul piede di guerra. Domani andrà in scena una nuova manifestazione che si svolgerà al...

Terza ondata? Galli: «Al momento non ci sono segnali»

Quando arriverà la terza ondata? Molto probabilmento non ora. Ne è convinto il professor Massimo Galli, direttore del reparto...

Nella giornata di ieri il governatore Fontana aveva ribadito la presenza di un indice Rt vicino alla nuova soglia critica stabilita dalle nuove norme ad 1,25. Se la situazione non migliorerà tra pochi giorni sarà zona rossa. A confermare l’andamento negativo dei dati anche il prof. Galli che accusa «il sistema policromatico di non funzionare».

Stretta. Le misure dovrebbero essere ancora più stringenti di quelle viste fin qui. La preoccupazione principale è quella di rendere inefficace la campagna vaccinale se i contagi dovessero aumentare in maniera esponenziale. Ecco le nuove regole alle quali potrebbe andare incontro la Lombardia:

  • Scuola. Se zona rossa sarà tutte le scuole di ogni ordine e grado chiuderanno per l’ennesima volta;
  • Coprifuoco. Resterà in vigore come consueto dalle 22 alle 5;
  • Spostamenti. Saranno vietati. Si avrà la possibilità di muoversi verso un’abitazione privata una volta al giorno, purché questa sia all’interno del proprio comune di residenza. L’irrigidimento riguarderà anche le zone gialle, dove non sarà comunque consentito muoversi fuori dai confini regionali;
  • Bar e ristoranti. La categoria sarà ancora una volta penalizzata: l’asporto sarà consentito solo fino alle ore 18;
  • Impianti di sci. Dovrebbero riaprire il 18 gennaio, ma si sta valutano il prolungamento delle chiusure;
  • Musei, cinema e teatri. Continueranno a rimanere chiusi;
  • Palestre e piscine. Sono ancora in corso possibili valutazioni per permettere un’eventuale riapertura di piscine e palestre.

In breve

«Venite, ho sparato ad una persona in metro», lo scherzo finito male di un ragazzino milanese

Gli uomini del 118 hanno ricevuto una richiesta d'aiuto lo scorso lunedì: dall'altra parte del telefono qualcuno che affermava...

Potrebbe interessarti