20.3 C
Milano
27. 05. 2022 05:36

Morto annegato nel Parco Forlanini: 27enne cercava di scappare dai Carabinieri

Il ragazzo, con precedenti e un ordine di espulsione da eseguire, era originario del Marocco

Più letti

È morto annegato nel Parco Forlanini un giovane 27enne, che stava cercando di scappare dai Carabinieri al termine di un inseguimento. Scene quasi da film, che invece sono la cruda verità di quanto accaduto oggi per le vie di Milano.

Morto annegato nel Parco Forlanini, la ricostruzione dell’accaduto 

La tragedia è avvenuta poco dopo le 11 di oggi, lunedì 23 agosto 2021. A morire è stato E.I.. Il giovane di origine marocchina, stante la ricostruzione dei fatti, si sarebbe gettato in acqua insieme ad altre due persone, suoi complici presumibili. Questi altri due, però, sono riusciti ad attraversare a nuovo lo specchio d’acqua e a scappare, per il 27enne E.I., invece, persona con precedenti e colpito da un ordine di espulsione da eseguire, non c’è stato nulla da fare. Non è più riemerso e, scattato l’allarme, la centrale operativa dell’Agenzia regionale ha inviato sul posto in codice rosso un’ambulanza, supportata dall’automedica. Ma quando è stato recuperato il corpo (sul posto anche i sommozzatori dei Vigili del fuoco), intorno alle 12.30, il ragazzo era già morto.

Un inseguimento di 15 chilometri 

L’inseguimento è durato oltre 10 minuti per 15 chilometri ed è terminato all’interno del parco Forlanini. Qui, constatati gli ostacoli che non permettevano di proseguire la fuga in macchina, i tre hanno deciso di proseguire a piedi abbandonando il veicolo e si sono tuffati nel lago artificiale di via Salesina, a Milano. L’auto che hanno abbandonato sul lungo lago risulta intestata ad un italiano di 54 anni residente a Crema, pregiudicato, e intestatario di altri otto veicoli

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...