20.3 C
Milano
27. 05. 2022 05:11

Bebe Vio oro a Tokyo 2020: “Ad aprile ho rischiato di morire”

"Abbiamo preparato tutto in due mesi, adesso capite le lacrime di gioia?"

Più letti

Bebe Vio ha vinto l’oro nel fioretto alle Paralimpiadi di Tokyo 2020 annunciando il suo dramma, ad aprile ha rischiato di morire. La conferma dell’oro di Rio 2016, dunque, ha tutto un altro sapore: «I primi quattro anni della preparazione sono andati benissimo, anche nel periodo del Covid, anche grazie ai miei allenatori e alle Fiamme Oro perché ho ripreso persino prima delle altre avversarie – ricorda – l’ultimo anno, invece, è stato parecchio ‘sfigato’ per via dell’infortunio che ho avuto. Abbiamo preparato tutto in due mesi, non so come cavolo abbiano fatto».

Il dramma di Bebe Vio in primavera

Bebe Vio prosegue: «Non credevo di arrivare fin qui, perché ho avuto un’infezione da stafilococco che è andata molto peggio del dovuto e la prima diagnosi era amputazione entro due settimane (dell’arto sinistro, ndr) e morte entro poco. Sono felice, avete capito perché ho pianto così tanto? L’ortopedico ha fatto un miracolo, si chiama anche Accetta tra l’altro… è stato bravissimo, tutto lo staff lo è stato. Questa medaglia assolutamente non è mia, è tutta loro».

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...