27.9 C
Milano
20. 07. 2024 23:50

Charity derby, partita di beneficenza a San Siro per raccogliere fondi per la cardio protezione

Tutto pronto per la sesta edizione

Più letti

Tutto pronto per la sesta edizione del Charity derby, la partita di beneficenza che si terrà mercoledì 7 giugno allo stadio di San Siro organizzata dall’associazione sportiva no profit “In campo con il cuore”, che dal 2014 si occupa di donare e installare defibrillatori salvavita nella città di Milano e formare sull’importanza della cardio-protezione. Un evento che permette di fare del bene, realizzando il sogno di qualunque amante del calcio: quello di giocare una partita sotto i riflettori del Meazza.

Charity derby, la partita

La selezione dei giocatori avviene tramite una campagna di aste benefiche disponibili su Charity stars, partner ufficiale dell’evento. Saranno trenta i fortunati giocatori, provenienti da tutto il mondo, a scendere in campo nella “Scala del calcio” (11 titolari e 4 riserve per ciascuna squadra): indosseranno i colori delle due squadre storiche meneghine provando le emozioni al cardiopalma del giorno della partita, come veri professionisti. Le squadre, inoltre, saranno guidate da due commissari tecnici d’eccezione, nonché vecchie glorie del calcio italiano: Angelo Carbone, che guiderà la squadra rossonera, ed Evaristo Beccalossi, che guiderà la squadra nerazzurra.

Charity derby, le parole di Elena Buscemi

L’iniziativa è promossa anche dalla Presidente del Consiglio comunale, Elena Buscemi, che ha anche il ruolo di Presidente onoraria dell’associazione, e ha il patronato del CONI Lombardia. “Diffondere la cultura della cardio protezione e dotare i luoghi pubblici di defibrillatori in grado di salvare vite è molto importante – ha detto Elena Buscemi, Presidente Consiglio comunale –. Ringrazio l’associazione In campo con il cuore per il grande impegno di questi anni, che ha permesso di mettere in sicurezza parchi e luoghi di servizio pubblico”.

Charity derby, le parole di Fasan

Gianfranco Fasan, Presidente di In campo con il cuore, ha dichiarato: “Il Charity derby è ormai un appuntamento unico in Italia che ci permette di promuovere le nostre iniziative di donazione e diffusione del defibrillatore come strumento salvavita. Abbiamo giocatori provenienti da tutta Europa e dimostra come lo sport sia un linguaggio universale e possa essere veicolo di messaggi sociali importanti come la promozione della cultura del primo soccorso. Non per ultimo poi c’è il fascino di giocare in un monumento mondiale del calcio”.

In breve

Il Municipio 1 vince il FantaMunicipio 2024, il presidente Abdu: «Tuteliamo le identità dei singoli quartieri»

Il FantaMunicipio di Mi-Tomorrow di quest’anno ha visto trionfare il Municipio 1 guidato dal 2021 dal presidente Mattia Abdu...