31.2 C
Milano
21. 05. 2022 21:25

Alla Scala “la Dama di Picche” è un successo anche senza Gergiev

La Dama di Picche va in scena anche senza il suo direttore Valery Gergiev: 10 minuti di applausi per il suo sostituto

Più letti

Il caso Gergiev, il direttore russo vicino a Putin e “cacciato” dal podio della Scala dal sindaco Beppe Sala, ha tenuto banco per tutta la settimana. Ieri sera però è andato finalmente in scena il suo spettacolo “la Dama di Picche“: a dirigerlo uno dei suoi allievi, il 27enne Timur Zangiev.

Dieci minuti di applausi per la “Dama di Picche”

Il giovane direttore d’orchestra è stato accolto da un lungo applauso al momento dell’arrivo sul palco. Ancora più caloroso è stato l’applauso alla fine dell’opera, dove i presenti, tra cui anche la senatrice Liliana Segre, hanno applaudito per circa dieci minuti.

caso gergiev dama di picche

Lo spettacolo ha subito qualche variazione proprio per non esacerbere gli animi in questo delicato periodo segnato dal conflitto in Ucraina. Nella prima parte in cui le voci bianche cantano «ci siamo riuniti per terrorizzare i nemici della Russia» dai costumi di scena sono stati tolti i moschetti, proprio per evitare un richiamo alla violenza delle armi.

In tutto questo il vecchio direttore della “Dama di Picche“, Valery Gergiev è tornato in Russia dove inizierà un vero e proprio tour de force al teatro Marinskij di San Pietroburgo: il 9 marzo dirigerà La Gioconda di Ponchielli, il 10 Benvenuto Cellini di Berlioz e l’11 Madama Butterfly.

 

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...