17.7 C
Milano
27. 09. 2020 17:04

L’Olimpia presenta Datome: «Volevo vincere con un’italiana, Milano è il posto giusto»

Presentato oggi al Teatro Armani il nuovo acquisto dell’Olimpia, tornato in Italia dopo 7 anni: “Ho scelto il progetto tecnico, qui posso crescere ancora”

Più letti

A Milano torna il vintage: riapre il mercatino dell’East Market

Oggi a Milano è il giorno della riapertura dell'East Market, il mercatino vintage dedicato ai privati e professionisti. Dopo...

Milano, baby gang ancora in azione: picchiato per una bicicletta

A Milano le baby gang continuano a colpire indisturbate. Pochi giorni fa l'ennesimo episodio: in zona San Siro un...

Milano, monopattini fuori controllo: ancora un incidente vicino al Duomo

Si allunga la lista degli incidenti con protagonisti i monopattini a Milano. L'ultimo è accaduto questa notte in prossimità...

È stato il giorno di Gigi Datome all’Olimpia Milano. Al Teatro Armani è stato presentato il nuovo acquisto dell’AX Armani Exchange, che dopo 5 anni al Fenerbahce e un’Eurolega vinta vuole portare esperienza europea e leadership alla causa biancorossa.

Gigi Datome, presentato oggi l’acquisto dell’Olimpia: «Volevo vincere con un’italiana, Milano è il posto giusto»

«Volevo provare a vincere con una squadra italiana e Milano è il posto giusto. La società, Messina, i compagni e un progetto tecnico stimolante: per questo ho scelto l’Olimpia. Non vedo l’ora di cominciare».

Esperienza. Da Obradovic a Messina. «Ettore mi ha allenato in Nazionale, ci conosciamo già ma lo faremo meglio, perché sarà una stagione lunghissima. Mi ha preso per essere me stesso all’interno della squadra. Portare leadership? Parlarne dopo un allenamento è difficile, certe dinamiche si creano spontaneamente, in spogliatoio e in campo. Metterò il mio vissuto in campo europeo a disposizione».

Accoglienza. Milano e i suoi tifosi lo aspettavano da tempo. «Mi hanno sempre trattato benissimo e fa molto piacere. Sono venuto qui principalmente perché ho individuato nell’Olimpia il contesto migliore per crescere, ma tutti i valori aggiunti come tifosi, città e ambiente stimolante aumentano il piacere di questa scelta, che spero sia quella giusta per me e per la società».

Sensibilizzare. Un testimonial del basket italiano che torna in Italia. «Sento la responsabilità fin da bambino, nel portare il mio cognome. L’ho avuta con la Nazionale, ora a Milano; nel mio piccolo ho sempre cercato di diffondere i messaggi in cui credo. Spero si parli sempre più di me per quello che faccio in campo e non perché leggo… non capisco perché faccia così scalpore. In USA hanno la tendenza a dare più risalto alla voce di un atleta, più di quella di un normale lavoratore, ma quella è l’America. Io ho cercato di sensibilizzare nel sociale e continuerò a farlo».

gigi datome armani
gigi datome armani

In breve

A Milano torna il vintage: riapre il mercatino dell’East Market

Oggi a Milano è il giorno della riapertura dell'East Market, il mercatino vintage dedicato ai privati e professionisti. Dopo...

Milano, baby gang ancora in azione: picchiato per una bicicletta

A Milano le baby gang continuano a colpire indisturbate. Pochi giorni fa l'ennesimo episodio: in zona San Siro un ragazzino di 12 anni è...

Milano, monopattini fuori controllo: ancora un incidente vicino al Duomo

Si allunga la lista degli incidenti con protagonisti i monopattini a Milano. L'ultimo è accaduto questa notte in prossimità di via Meravigli, non distante...

Inter, buona la prima: la squadra di Conte vince, ma non convince

Trentasei giorni dopo la finale persa in Europa League, l'Inter torna a calcare l'erba del campionato di Serie A. Il film della partita è...

La crisi non risparmia neanche il primo Milan Club d’Italia: serrande abbassate per il “Circolino” di Parabiago

A Parabiago, piccolo paese dell'hinterland milanese, per anni i tifosi di fede rossonera si sono riuniti intorno allo storico "Circolino", la sede del primo...

Potrebbe interessarti