Virgin Active presenta l’Accademia per il fitness

fitness
fitness

Una Academy vera e propria, pensata esclusivamente per il mondo del fitness e dello sport. Dietro le quinte, una struttura operativa di spessore come Virgin Active. La città per inaugurare questa Academy, neanche a dirlo, Milano. Per tutti i curiosi basta recarsi in via Tocqueville 7 per poter ammirare la prima scuola di formazione alle professioni del fitness e dello sport in Italia: «In un mondo che si muove sempre più velocemente, un professionista deve essere in grado di diventare il manager di se stesso e di diffondere i propri contenuti sui canali social, alla velocità della luce – precisa Luca Valotta, presidente e dg di Virgin Active –: tutto questo, unito ovviamente ai nostri docenti che sono fra i massimi esperti di fitness al mondo, contribuirà a formare un professionista a 360 gradi».

VALORIZZARE • Una Academy che offrirà corsi non solo per migliorare la professionalità di ogni trainer, ma per aiutarli a valorizzare la loro immagine permettendo di fronteggiare al meglio le sfide del mercato: «Stiamo organizzando circa 40 corsi rivolti non solo a personal trainer ma anche, per esempio, ai direttori di club, agli assistenti di sala, agli istruttori di nuoto e ai venditori – aggiunge Graziano Coccettini, direttore delle Risorse Umane –: la formazione è una leva strategica».

Un investimento comunque cospicuo: «Ci siamo fatti un regalo molto costoso per i nostri primi 15 anni di vita – scherza ancora Valotta –: un investimento oneroso, da più di un milione di euro. Ma devo ringraziare gli azionisti, che ci hanno supportato comprendendo appieno che per noi la Academy ha un valore strategico importante». E il motivo è presto detto: «È un prodotto totalmente italiano, che non esiste negli altri paesi e che per noi è alla base dello sviluppo futuro».

DA SOLI • Un’idea nata da tempo: «L’industria del fitness è ancora molto giovane e deprofessionalizzata e, se volevamo crescere, dovevamo fare da soli. Già cinque anni fa avevamo pensato a questo progetto, legato più che altro allo sviluppo di professionalità interne. Poi ovviamente la Academy è divenuta un progetto talmente importante che abbiamo dovuto trovarle una casa e incastrare il tutto con la trasformazione digitale in essere. L’obiettivo? Raddoppiare il fatturato e il margine operativo lordo in cinque anni».

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here