8.9 C
Milano
27. 11. 2021 16:26

Internazionali di tennis: ipotesi da Roma a Milano

«Vorremmo si giocassero a Roma, ma siamo disposti a organizzarli in qualunque sede e su qualunque superficie»

Più letti

Sia ben chiaro: per ora è solo un’idea, una sorta di piano B. Ma la FIT sta seriamente pensando di spostare gli Internazionali d’Italia 2020 di tennis da Roma a Milano qualora ce ne fosse estremo bisogno. In quest’annata maledetta, l’Italia non può fare a meno di un torneo così importante. Per motivi economici, certamente, ma anche di prestigio a livello internazionale.

 

 

Riprogrammare. Perché, con il Trofeo Bonfiglio e l’Avvenire annullati, rischiare di perdere anche gli Internazionali, l’unica manifestazione senior di spessore, sarebbe uno smacco enorme: «Contiamo di riprogrammare gli Internazionali quest’anno. A noi andrebbe benissimo essere uno dei tornei preparatori del Roland Garros. Vorremmo si giocassero a Roma, ma siamo disposti a organizzarli in qualunque sede e su qualunque superficie». Le parole del presidente della FIT, Angelo Binaghi, erano state più che chiare a riguardo.

Perché sì. Spostare gli Internazionali da Roma a Milano avrebbe dei vantaggi. Per prima cosa, si andrebbe a giocare in autunno o inverno. E per quei periodi, si spera, la pandemia da coronavirus dovrebbe essere in netta discesa. Di certo la nuova data del Roland Garros (20 settembre), se unita alle precedenti dichiarazioni di Binaghi, farebbe ancora propendere per Roma come sede degli Internazionali d’Italia 2020. Ma ormai si è capito che, mai come quest’anno, bisogna giocare con la soluzione B pronta all’occorrenza. Milano, inoltre, ha un biglietto da visita molto importante: le Next Gen Finals ospitate nei padiglioni di Fieramilano a Rho e all’Allianz Cloud. L’ultima parola, come sempre, spetterà all’ATP, il circuito mondiale di tennis.

In breve

Apre stasera House of Pulled, il primo locale interamente dedicato alla “pulled meat”

Apre stasera House of Pulled, il primo locale interamente dedicato alla “pulled meat”: pork, chicken e beef, ovvero carne...