4.9 C
Milano
30. 11. 2022 21:44

Italia-Inghilterra a San Siro, gli azzurri per riconquistare il fortino

In palio le ultime chance per arrivare alle finali, ma non ci sarà il sold-out

Più letti

Sarà di nuovo San Siro, sarà di nuovo Nations League. Un anno fa, poco meno, la Scala del calcio accolse la nazionale italiana e quasi si parlò di striscio del fatto che la Spagna ci tolse la soddisfazione di vincere il torneo in casa eliminandoci in semifinale.

Fece rumore la caduta, ma ancor più sonori furono i fischi a Donnarumma, da poco campione d’Europa, da qualche settimana in più portiere del Paris Saint-Germain dopo aver deciso di lasciare il Milan a parametro zero. Qualcuno non gliel’aveva ancora perdonata. Chissà stavolta, nell’ormai ex fortino inespugnabile che prima degli iberici nessuno aveva superato indenne: 32 vittorie e 12 pareggi, anche se in quella dozzina di “N” c’era anche lo 0-0 contro la Svezia che ci tenne fuori da Russia 2018.

Italia-Inghilterra sbarca al Meazza

Contro l’Inghilterra, stasera al Meazza per la penultima delle sei gare del girone 3, il primo obiettivo è ricreare sugli spalti un ambiente da squadra di casa. Ci sono 4mila tagliandi destinati agli inglesi, alla prima uscita della rappresentativa dopo la morte della Regina Elisabetta, desiderosi ancor di più di dedicare un successo all’illustre scomparsa, nonché di vendicare il tonfo in casa di Wembley nella finale di Euro 2021.

Una ferita che fa ancora male Oltremanica e che resta invece l’ultimo momento di gioia per Mancini, passato poi non solo per la sconfitta con gli iberici ma anche per una clamorosa eliminazione ai playoff di Qatar 2022 contro la Macedonia del Nord e per una prima serie di gare in Nations che costringono gli azzurri (5 punti in 4 gare) a vincere le prossime sfide contro i britannici (2) e l’Ungheria (capolista a 7), sperando che la Germania (6) si areni contro almeno una delle due avversarie.

nuovo san siro

Italia-Inghilterra, tiepida attesa

I dati di vendita dei tagliandi dicono che Milano non sta aspettando la Nazionale con l’impazienza del grande evento. La Federazione spera di arrivare a 50mila presenze, sarebbero comunque molte meno rispetto alle folle che hanno riempito lo stadio per Inter e Milan da quando, in primavera, si è tornato al 100% della capienza. Anche quando l’avversario non era “di grido”.

Le poltroncine rosse che per un derby della Madonnina toccano 250 euro, per Italia-Inghilterra si fermano a 92. Con la metà esatta (46 euro) si guarda la partita della nazionale da un primo anello arancio, posizione centrale, a un passo dal campo. Con 12 euro si va in curva al secondo anello, dove di solito ci sono gli ultras di Milan e Inter divisi tra i settori blu e verde. Agli azzurri serve come il pane un centravanti di sfondamento. Anche per tornare ad aprire i cuori dei tifosi.

Stasera alle 20.45
Stadio Giuseppe Meazza
Via Piccolomini 5, Milano
Biglietti su figc.vivaticket.it

In breve

FantaMunicipio #12: Ied e Politecnico avanti tutta in città

Sono le università come Ied e Politecnico- e i progetti ad esse correlate - a spingere Milano in una...