29.6 C
Milano
20. 05. 2022 21:41

Milan-Juventus, una sfida che conta tantissimo per entrambe

Più letti

L’intenso gennaio della Serie A di calcio si chiude con una delle sfide più attese non solo della 23esima giornata ma dell’intera stagione, un Milan-Juventus che anche in questa occasione conta moltissimo per entrambe. Dopo il contestato ko interno contro lo Spezia per 2-1, il Milan di Stefano Pioli non deve fallire un’altra chiamata per lo scudetto perché il rischio di lasciar scappare via l’Inter è più che mai concreto. Dall’altra parte della barricata troverà una Juve che, seppur con un gioco che lascia molto a desiderare, zitta zitta si è rifatta sotto per la corsa alla Champions dopo un avvio drammatico di stagione: le 6 vittorie e i 2 pareggi nelle ultime 8 partite la dicono lungo sulla concretezza delle squadre allenate da Massimiliano Allegri.

La settimana ha regalato sentimenti opposti alle due squadre. La delusione mista a rabbia del Milan per la sconfitta contro lo Spezia di Thiago Motta fa da contraltare alla soddisfazione della Juventus per aver centrato con estrema facilità i quarti di finale di Coppa Italia grazie al 4-1 interno contro la Sampdoria. All’andata la sfida tra Juve e Milan all’Allianz Stadium terminò con il risultato di 1-1 e se alla Juve diede la possibilità di non crollare definitivamente dopo aver conquistato appena 1 punto nelle prime 3 giornate, al Milan costò la prima frenata della stagione in un momento in cui il Diavolo viaggiava a pieno regime in vetta al torneo. Il Milan è imbattuto da due gare di fila contro la Juve perché oltre al pari appena citato ci fu in precedenza la vittoria a Torino per 3-0 nel campionato 2020/2021. Tuttavia San Siro è stato terra di conquista dei bianconeri nell’ultimo testa a testa al Meazza: era il 6 gennaio 2021 e la Juve di Pirlo vinceva 3-1. I precedenti sono stati addirittura 299, di cui 205 in Serie A, ed è la Juventus a condurre con 113 vittorie a fronte di 99 sconfitte e 87 pareggi.

Detto dell’imbattibilità, c’è un’altra statistica che caratterizza i bianconeri di Allegri in questa stagione: sono stati ben 10 gli Under 2.5 che si sono verificati con Dybala e compagni in campo nelle ultime 11 giornate di campionato. Tutto il contrario rispetto agli ultimi 4 Over 2.5 nelle gare del Milan. In ogni caso, dopo il pari dell’andata, l’equilibrio in questa gara regna sovrano, come testimoniano anche le quote calcio oggi su Wincomparator: il Milan sarà sospinto dall’aria di casa (non possiamo dire dal pubblico visto che San Siro ospiterà appena 5mila persone per decisioni governative), ma la Juve vanta rispettivamente una striscia di 4 gare di fila tra campionato e coppe in cui ha segnato il primo gol e una serie di 5 trasferte in cui ha fatto lo stesso. La difesa è senz’altro rossonera avvertita.

Milan che dovrà ancora una volta fare i conti con le assenze di Ballo-Touré, Bennacer e Kessié tutti impegnati in Coppa d’Africa mentre assente certo per infortunio sarà Kjaer. Nella Juve non vedremo fino alla prossima stagione Chiesa, mentre Bonucci sarà nuovamente a disposizione dopo la sosta. Ramsey non è più positivo al Covid-19, ma resta da capire se Allegri e la società decideranno di considerarlo disponibile o se, in vista di altra sistemazione, il gallese starà ancora una volta seduto sul divano di casa.

In breve

Milano, al Giambellino arrivano i lampioni smart contro rifiuti e soste irregolari

Una nuova ed impensabile nuova arma per contrastare i furbetti dei rifiuti: a Milano, per la precisione al Giambellino,...