3.2 C
Milano
03. 12. 2020 17:50

Milan, la quiete dopo le big: con il Parma per continuare la scalata all’Europa League

Calendario in discesa ora per il Milan: domani a San Siro c’è il Parma

Più letti

“Aquile randagie”, un documentario per ricordare il gruppo ribelle di scout milanesi

Nel gennaio 1927 Mussolini decretò lo scioglimento dei reparti scout, affidando la disciplina muscolare dei giovani italiani all'Opera Barilla....

Milano, senza pendolari i treni regionali diventano terra di nessuno: ubriachi e senza mascherina. Il video

La situazione di degrado sui treni regionali è preoccupante. Senza impiegati e studenti costretti a casa dalle restrizioni dell'ultimo...

Milano, Sant’Ambrogio rivive sui muri della città

Tra pochi giorni si celebrerà il santo patrono di Milano, Sant'Ambrogio. La città ha voluto omaggiarlo con un grande...

Si è chiuso il circolo infernale che ha visto il Milan affrontare Lazio, Juventus e Napoli in soli nove giorni. La seconda, la prima e la rivelazione del campionato. Sette punti in tre partite significa essere ancora sul treno che conduce in Europa League, direzione quinto posto. Il viaggio prosegue, con una quiete simbolica dopo una lunga tempesta. Ora si vede la bandiera a scacchi, è tempo di chiudere la stagione.

 

Milan alla prova del Parma

Domani sera, a San Siro, i rossoneri affronteranno la gara numero trentatré del campionato contro il Parma. Alle 19.30 si apre quindi il circolo delle “non big”, ricco di gare che richiedono coraggio e costanza. Il Milan dovrà seguire la scia dell’entusiasmo con la consapevolezza di poter lasciare un segno. Parma, Bologna e Sassuolo, prima dell’Atalanta: la verità sulla stagione dei rossoneri passa da qui.

Milan-Parma, il momento dei singoli

In un momento in cui il turnover è all’ordine del giorno, i rossoneri perdono Saelemaekers. Il belga ha infatti rimediato una doppia ammonizione al termine della gara contro il Napoli: un’ingenuità che costerà caro a Pioli e ai suoi, costretti a recuperare in soli tre giorni. «Ho giocatori stravolti», ha ammesso il mister rossonero. Superate, con merito e quasi a pieni voti, le tre big è tempo di non abbassare la guardia. Sempre sotto il segno di Pioli, almeno fino al 2 agosto.

In breve

“Aquile randagie”, un documentario per ricordare il gruppo ribelle di scout milanesi

Nel gennaio 1927 Mussolini decretò lo scioglimento dei reparti scout, affidando la disciplina muscolare dei giovani italiani all'Opera Barilla....

Milano, senza pendolari i treni regionali diventano terra di nessuno: ubriachi e senza mascherina. Il video

La situazione di degrado sui treni regionali è preoccupante. Senza impiegati e studenti costretti a casa dalle restrizioni dell'ultimo Dpcm, i vagoni si sono...

Milano, Sant’Ambrogio rivive sui muri della città

Tra pochi giorni si celebrerà il santo patrono di Milano, Sant'Ambrogio. La città ha voluto omaggiarlo con un grande murales in fase di completamente...

Dopo 74 anni il ritorno a casa: ritrovato lo stemma del museo Poldi Pezzoli

Il Museo Poldi Pezzoli riabbraccia il monumentale stemma gentilizio Poldi Pezzoli realizzato in bronzo dall'artista lombardo Lodovico Pogliaghi, tra il 1875 e il 1880. Il...

Lavoratori dello spettacolo sotto Palazzo Lombardia: «Stanchi di non essere essenziali»

C'è chi non ce la fa più a sentirsi etichettato come "settore non essenziale". Stiamo parlando dei teatri, dei musei, delle sala da concerto...

Potrebbe interessarti