Milano Calcio City, la città del pallone ritrova la sua dimensione

milano calcio city
milano calcio city

Ormai divenuta la città delle settimane a tema, Milano non poteva che dedicarsi nelle sue “week” a una delle passioni cittadine per antonomasia: arriva nel mese di settembre, ai primi sussulti della nuova Serie A, Milano Calcio City. Quattro giorni, dal 27 al 30 settembre, in realtà cinque perché già oggi ci sarà un’ampia anteprima con tanti eventi in calendario.

 

Tutte le forme. Ci sarà spazio e tempo per navigare all’interno delle tantissime sfaccettature del calcio. I campioni, le iniziative solidali, gli storici album Panini, il subbuteo. Tanti ex calciatori che avranno modo di raccontare come sono arrivati a diventare tali, parte dei quali provenienti proprio dalle due gloriose compagini milanesi, Inter e Milan.

A Precotto, ad esempio, stasera alle 18.30 arriveranno in oratorio Francesco Toldo, Javier Zanetti, Daniele Massaro e Francesca Zanzi, tre vecchie glorie rossonerazzurre e una giocatrice tutt’oggi in attività con la maglia del Diavolo, testimone diretta di un mondo in clamorosa ascesa come quello del calcio femminile.

Le coppe. La Triennale, una delle dieci location che ospiteranno la manifestazione, sarà il teatro di un’esposizione con i due trofei europei più importanti per le squadre di club. Sia la Champions che l’Europa League saranno esposte da venerdì a lunedì, grazie al lavoro della GDE Bertoni. È la ditta tutta lombarda (di Paderno Dugnano) che si occupa da decenni di produrre i trofei più celebri al mondo, compresa la Coppa del Mondo Fifa.

Sabato sarà il momento del ritorno in campo della Serie A dopo il turno infrasettimanale e per chi ha intenzione di partecipare all’evento senza perdersi le partite in programma, sempre alla Triennale ci sarà l’opportunità di seguire Juventus-Spal, Sampdoria-Inter e Sassuolo-Atalanta, anticipi della sesta giornata di campionato. Le proiezioni continueranno anche domenica con le restanti partite.

Vecchi amici. Attesissimo, in Triennale, sarà anche l’incontro del 29 settembre con protagonisti Antonio Cassano e Fabio Capello. La carriera di calciatore dell’uno e quella di tecnico dell’altro si sono infatti incrociate, non senza momenti di tensione. Accaddero alla Roma, ancor di più al Real Madrid, dove l’ex fantasista barese si produsse addirittura in un’imitazione dell’allenatore che mandò su tutte le furie “Don Fabio”. Info: milanocalciocity.it.


www.mitomorrow.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here