squash
squash

Anche a Milano si gioca a squash. No, non è un’invenzione ma la sacrosanta verità. Uno sport particolare, che in Italia ha fatto il suo esordio nel 1976 con l’apertura del Bologna Squash Center. Ma che, in precedenza, veniva praticato solo su due campi, guarda caso proprio a Milano.

Questi due campi venivano utilizzati dai dipendenti stranieri della Cucirini Cantoni Coats, che avevano costituito il Milan Squash Giambellino. Insomma nel cuore dello squash c’è Milano, che ha una sua federazione (la FIGS) riconosciuta dal Coni nel 2001 e attende di essere inserito, in un futuro, anche nel programma olimpico. Ma come si gioca a squadra?

Si tratta di uno sport con la racchetta, giocato da due (singolare) o quattro (doppio) giocatori in un campo rettangolare delimitato da quattro pareti con una piccola pallina di gomma. Si tira, con la palla che può rimbalzare sul muro tantissime volte ma solo in un’occasione a terra. Oggi si stima che più di 17 milioni di persone pratichino lo sport. In Italia, intanto, è stato ufficializzato l’elenco delle squadre partecipanti al campionato a squadre 2019.

Gli incontri della prima giornata sono in programma a Riccione, presso il Centro Tecnico Federale Figs, dal 22 al 24 febbraio. E tra le dieci formazioni in gara ci sono anche città come Padova, Bologna, Napoli, Riccione, Catania, Rende, Cornedo Vicentino, Torino, Camaiore e, appunto, Milano. La seconda giornata di campionato (16/17 marzo) si giocherà nel capoluogo meneghino.

Il Crazy Team Torino e lo Sport Village Bologna sono le società che hanno vinto il maggior numero di titoli (4) con l’attuale formula di gioco (Campionati a Squadre misti). Il Vico Squash Milano e lo Squash Pegaso Cornedo, invece, sono le società che hanno vinto il maggior numero di trofei (2) con la formula di gioco adottata sino al 2010. Ma chi rappresenta la città di Milano? La squadra è decisamente multietnica: sotto il controllo del capitano Feritim Hamdi, di nazionalità italiana, ci sono ben cinque egiziani, quattro italiani, un francese, un gallese e un’olandese. Per maggiori informazioni: federsquash.it.


www.mitomorrow.it