3.8 C
Milano
10. 12. 2022 03:07

Eurolega: c’è Olimpia-Anadolu Efes, con l’obiettivo del riscatto europeo

Serata di coppa ad Assago, dove arriva l’Anadolu Efes Istanbul, vincitore delle ultime due edizioni della competizione

Più letti

Quella contro lo Zalgiris di venerdì scorso è stata la quarta sconfitta consecutiva per Milano, che ora non può più lasciarsi sfuggire occasioni, a partire da questa sera in Olimpia-Efes.

Olimpia-Efes, stasera la palla a due

Al Mediolanum Forum – palla a due alle 20.30 (diretta tv su Sky Sport, streaming su Now e Eleven Sports) – arriva l’avversario sulla carta più complesso, ma che sta vivendo, al pari di Milano, un momento complicato in Eurolega. Seppur reduce dalla vittoria sul Barcellona, infatti, la squadra di Ataman era precedentemente reduce da 3 sconfitte consecutive e ha lo stesso record dell’Olimpia: 3 vinte, 5 perse.

Olimpia-Efes: senza Larkin, occhio a Micic.

A Milano l’Efes si dovrebbe presentare ancora senza uno dei suoi due punti di riferimento offensivi, Shane Larkin, fermo da quasi due mesi per un problema al polso che ne aveva compromesso la partecipazione a Eurobasket, portando anche all’intervento chirurgico. Non mancano però i leader che possono sopperire all’assenza dell’americano naturalizzato turco. Come accaduto nella gara di Barcellona, la leadership della squadra passerà nelle mani di Vasilije Micic, rimasto dopo le 2 Eurolega vinte rinunciando alle possibilità oltreoceano per cercare la storica tripletta in EL.

Micic, che viaggia a 19.8 punti di media a partita, è il terzo miglior realizzatore della competizione, appena dietro al suo compagno di squadra Will Clyburn (19.9), che ben lo ha supportato nel match vinto in terra catalana con 24 punti (22 quelli di Micic). I due insieme combinano mediamente per la metà dei punti della squadra, rappresentando il principale spauracchio per le difese avversarie.

Per superare l’ostacolo Efes, Milano dovrà dare prova della propria tenuta difensiva, che ne ha caratterizzato il cammino nei grandi momenti delle recenti Eurolega, quelli che l’hanno portata due anni fa al raggiungimento delle Final 4 e l’anno scorso ai playoff (proprio contro gli avversari odierni).

Da questo dovrà partire Messina, che in attacco sta trovando, partita dopo partita, un nuovo alleato: Naz Mitrou-Long. Dopo un inizio tentennante, l’ex Brescia ha preso fiducia e nelle ultime due partite è stato il migliore dei suoi: 19 punti nella brutta sconfitta in Lituania e 23 in 24’ nel successo dell’ultima domenica di campionato contro Trieste. Un’arma in più da opporre ai campioni in carica, per una partita che avrebbe il sapore della svolta. Biglietti su olimpiamilano.vivaticket.it.

In breve

FantaMunicipio #13: da orti abusivi a spazi verdi. La nuova classifica

Un paio di sopralluoghi per gli spazi verdi in città hanno ridato attenzione a due aree della città su...