3 C
Milano
04. 12. 2020 21:03

L’Olimpia scopre il giovane Davide Moretti: «Qui per imparare dai migliori»

Davide Moretti: «Spero di guadagnare la fiducia di Messina. Partite senza pubblico? Surreali»

Più letti

Bollettino regionale, continua la discesa tra i reparti ospedalieri: Milano, +580

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 4.533, di cui 453 “deboli”, con la percentuale tra tamponi eseguiti (42.276...

Il manifesto sul portone del sindaco. Sala: «Non do torto agli studenti»

Un manifesto rosso con scritto «A Natale regalate la scuola».  Ecco cosa si è trovato davanti casa sua questa...

Movida Delivery, dal maritozzo del maestro Massari all’aperitivo di qualità

Con i ristoranti chiusi, non resta che ordinare le prelibatezze offerte da Milano direttamente a casa. Ecco la selezione...

Arrivato in estate, Davide Moretti è quel giovane che tutti vorrebbero: disponibile, aperto all’apprendimento, talentuoso.

Alla scoperta della giovane novità Olimpia, Davide Moretti

Dopo la sua esperienza pluriennale alla Texas Tech University, con cui ha raggiunto la finale del torneo NCAA 2019, Davide Moretti è stato catapultato nella sua prima esperienza ad alto livello in Serie A (dopo l’esordio con Pistoia nel 2014). Ci ha raccontato il suo approccio con Milano, Messina e la nuova Serie A post covid.

Sensazioni dopo il primo mese di lavoro?
«Ricco di eventi. Preparazione graduale e proficua, riprendendo il ritmo dopo 6 mesi di stop. I primi risultati sono stati buoni: sul campo siamo riusciti a imporre il nostro gioco. Il gruppo è ottimo, ci troviamo già bene insieme: se c’è qualcosa che non va se ne parla e penso sia ciò che servirà nei momenti difficili. Con Messina ci stiamo conoscendo: è un ottimo allenatore, mi sono trovato bene dal primo giorno. È il primo anno con lui, sto cercando di ritagliarmi i miei spazi sperando di avere la sua piena fiducia. Anche come organizzazione qui è tutto super».

La Supercoppa ti ha già fatto assaggiare il livello della Serie A, come ti sembra rispetto alle esperienze precedenti?
«Sensazione diversa dal punto di vista mentale e fisico. Campionato più tosto rispetto alla prima esperienza, ma ero anche un giocatore diverso, ora sono più pronto. Per fare un confronto con il livello del college è presto: le squadre non sono ancora al completo, potrei farlo almeno dopo il girone d’andata. Il livello è alto, non mi aspetto di trovare differenze clamorose con l’NCAA. Se parliamo di Eurolega invece: è il secondo miglior torneo al mondo, li ci saranno differenze che sarà bello percepire e vedere, quello è un altro mondo».

Pensi di essere nel posto giusto per la tua crescita personale?
«Certo, ho deciso di sposare questo progetto perché penso possa trasformarmi nel giocatore che voglio diventare. L’esperienza dei miei compagni mi aiuterà molto in questo».

Come ti stai trovando in città, la conoscevi?
«C’ero stato soltanto a giocare, non la conoscevo bene e me ne pento perché è bellissima. Sono andato un po’ di volte in giro in centro, soprattutto in agosto quando non c’era tanta gente, girando anche a vuoto, ed è veramente splendida».

 Questa sera partita ininfluente con Varese, ma occasione per avere un minutaggio più elevato?
«Per me ogni istante è una grande occasione. È una squadra piena di giocatori importanti e anche 2 minuti possono servire. Se avrò l’occasione di giocarne tanti meglio, cercherò di dare il massimo e sono contento di essermi ritagliato diversi momenti in queste partite».

Com’è giocare senza pubblico?
«Strano, surreale. Non sembra neanche una partita ma un allenamento, non ha lo stesso sapore di quando sai che c’è il pubblico. Quelle sensazioni che si provano, anche in trasferta, sono il bello dello sport. Ho vissuto tre anni con tantissima gente a vedermi, un calore impressionante e spero che il pubblico possa tornare il prima possibile. Mi hanno detto che quando ci sono gare che contano il pubblico del Forum si fa sentire. Non vedo l’ora di giocare per loro. Davanti a loro».

«Ho scelto Milano perché penso possa trasformarmi nel giocatore che voglio diventare»

Stasera al Forum contro Varese

Appuntamento questa sera alle 19.00 con AX Armani Exchange e Openjobmetis Varese. Biglietti in vendita fino a inizio gara presso i botteghini del Mediolanum Forum, con ingressi calmierati per via delle note norme anti Covid-19.

Grazie al filotto di vittorie ottenuto nella prima fase di Supercoppa, l’AX ha già in mano il pass per le Final Four di Bologna, in programma i prossimi 18 e 20 settembre alla Virtus Segafredo Arena. Sarà quello l’ultimo appuntamento di pre-campionato, con questo che prenderà il via il 27 settembre. La squadra di Messina inizierà con una trasferta a Reggio Emilia.

davide moretti olimpia milano
davide moretti olimpia milano

In breve

Dalla Bicocca un algoritmo per stabilire chi dovrà fare per primo il vaccino anti-Covid

Chi farà per primo il vaccino anti-Covid? A stabilirlo potrebbe essere un algoritmo capace di indicare nomi e cognomi...

Il manifesto sul portone del sindaco. Sala: «Non do torto agli studenti»

Un manifesto rosso con scritto «A Natale regalate la scuola».  Ecco cosa si è trovato davanti casa sua questa mattina il sindaco Sala, il...

Movida Delivery, dal maritozzo del maestro Massari all’aperitivo di qualità

Con i ristoranti chiusi, non resta che ordinare le prelibatezze offerte da Milano direttamente a casa. Ecco la selezione di Mi-Tomorrow dei migliori delivery. SAPORI...
00:03:19

Prosegue la protesta degli infermieri: «Non siamo eroi, ma chiediamo di più»

Questa mattina, davanti alla sede della Prefettura di Milano, si è riunito un piccolo gruppo di infermieri e sindacati con alcuni striscioni. «Ora rispetto...

Il futuro a Milano, il lettore Simone: «Un Natale difficile per chi ha una famiglia allargata»

Simone Raso 24 anni, studente Milanese da sempre «Sto studiando all’Università Statale scienze motorie, quest’anno ci alterniamo fra lezioni online e prove pratiche in presenza. Dover mantenere il distanziamento...

Potrebbe interessarti