23.1 C
Milano
21. 07. 2024 06:07

Pattinaggio sincronizzato, Precision Skating Milano: “Mostrateci e vi innamorerete anche voi”

Un giro con Cristiana Testa tra i segreti del pattinaggio sincronizzato

Più letti

Cristiana Testa non si dà pace. Non capisce, anche se ammette essere di parte, come il suo sport, il pattinaggio sincronizzato, non venga apprezzato. Non solo: si sa pochissimo di una realtà, quella del Precision Skating Milano, che vanta le Hot Shivers seniores e le squadre juniores, più note all’estero che nel nostro paese. La realtà lombarda si è così attivata per riuscire a trovare nuovi iscritti per la prossima stagione, ma anche per riuscire a far parlare di sé.

L’avventura del Precision Skating Milano

Il Precision Skating Milano è una Società Sportiva dilettantistica nata formalmente nel 1990. Con 34 anni di attività alle spalle, è la società più titolata in Italia per il pattinaggio sincronizzato. “Abbiamo un palmarés di 29 titoli italiani per la squadra senior e 25 titoli italiani per la squadra junior. Oltre alla squadra novice, che ha vinto vari titoli ed è campionessa assoluta in carica. Partecipiamo ogni anno ai Mondiali, e all’estero siamo una delle squadre più seguite”, racconta Testa. La missione è portare avanti questa specialità del pattinaggio di figura che, purtroppo, in Italia è poco conosciuta e pubblicizzata.

La diffusione del pattinaggio sincronizzato

“In realtà ci sono le scuole di pattinaggio sincronizzato in Italia e pure in Lombardia. Il problema è che questo sport ha poco risalto. È una disciplina bellissima, perché prima di tutto è uno sport di squadra, un team di 16 pattinatrici che sono insieme sul ghiaccio. È un po’ come vedere il nuoto sincronizzato: c’è la spettacolarità, è uno sport impattante. Poi, si creano amicizie, legami di fiducia, perché pattinare in sedici non è facile. C’è un rapporto quotidiano, le ragazze si allenano quattro volte a settimana, più un paio di domeniche al mese”.

L’avviamento al pattinaggio sincronizzato

L’avviamento non è difficile: “Ci sono le scuole di avviamento al pattinaggio sincronizzato che poi sono un avviamento al pattinaggio perché la base è quella. Si introducono elementi di sincronizzato fin dagli inizi, come pattinare attaccata a una o altre due compagne. Le fondamenta del pattinaggio sincronizzato sono la pattinata. Poi, pian piano, si imparano elementi sempre più complessi”.

Le difficoltà di trovare visibilità

“Perché faticate a trovare il giusto spazio?” chiediamo a Testa. “Spesso anche il pattinaggio di figura in coppia o individuale viene menzionato solo se si arriva a podio. I risultati vanno visti con una visione generale, guardando al percorso, il posizionamento all’interno del ranking, perché arrivare decimi a un mondiale o settimi non vuol dire aver mancato l’obiettivo. Le junior si sono piazzate ottave quest’anno. Abbiamo lasciato dietro 14 altre nazioni. Si deve avere una visione più ampia del risultato”.

La situazione a Milano

Milano presenta poche strutture adeguate: “Abbiamo pochi impianti. Agorà, che era l’unico impianto di Milano, ha chiuso. Ci alleniamo a Sesto… però nella zona di Milano ci sono Sesto, Assago e San Donato. Poi dobbiamo spostarci a Bergamo, a Como, ma non tutti sono impianti regolamentari. Il ghiaccio costa: nel sincronizzato uno dei vantaggi è che più si è, più si dividono i costi. Purtroppo, viene spinta poco questa specialità”.

Sinergia e promozione

“Ci vorrebbe un po’ di sinergia su tutti i fronti. Un lavoro sinergico sarebbe l’ideale per portare nuovi iscritti, nuovi atleti, per portare avanti una specialità che ha tantissimo da dare. Penso che potremmo ‘sfruttare’ Milano – Cortina per avere visibilità. Sarebbe un trampolino di lancio fare un’esibizione del sincronizzato in apertura e in chiusura. Si portano i programmi di gara, non ci sono difficoltà, i programmi sono pronti a inizio stagione”.

I canali social e la visibilità

“Abbiamo i nostri canali social che sono Instagram, Facebook, TikTok. Ma ci vorrebbe una visione più ampia, qualcuno che ci aiutasse a divulgare e far vedere di più il nostro sport. Non dico le tv, ma almeno le testate. Come si fa a invogliare i giovani a fare sport se non gli dai l’opportunità di vedere che cosa c’è a disposizione? Bisogna dare la possibilità di scelta, di provare e decidere. Noi vogliamo incentivare la nostra scuola. Il Covid poi è stato un dramma per lo sport: prima avevamo un buon numero di bambine e bambini. Il nostro sport può essere una alternativa, una nuova opportunità. Cerchiamo bambini e bambine che abbiano voglia di imparare a pattinare”.

Prospettive per il futuro

Il Precision Skating Milano rappresenta un faro per il pattinaggio sincronizzato in Italia, con una storia di successi e un impegno costante per la crescita e la promozione dello sport. La passione e la dedizione di Cristiana Testa e del team sono evidenti, e con il supporto adeguato, il pattinaggio sincronizzato potrebbe diventare una delle discipline più apprezzate nel panorama sportivo italiano.

Per informazioni e contatti:
team@precisionskating.it
+39 3516082097

In breve

Il Municipio 1 vince il FantaMunicipio 2024, il presidente Abdu: «Tuteliamo le identità dei singoli quartieri»

Il FantaMunicipio di Mi-Tomorrow di quest’anno ha visto trionfare il Municipio 1 guidato dal 2021 dal presidente Mattia Abdu...