25.4 C
Milano
03. 08. 2021 17:20

Playoff, Sanga Basket Milano: «Consci del nostro valore»

Inizia domani contro Crema il cammino del Sanga nei playoff di A2 femminile

Più letti

Settimo alla fine della stagione regolare, il Sanga Basket Milano comincia domani l’avventura nei playoff di A2 femminile. L’avversaria è Crema, giunta seconda. Bilancio durante l’anno: 1-1, in entrambi i casi grazie a un successo in trasferta.

Franz Pinotti, coach delle milanesi, si prepara per la prima sfida in programma alle 20.30 al PalaGiordani. Gara-2 sarà sabato 15 a Crema alla stessa ora, così come l’eventuale gara-3 di mercoledì 19 maggio.

Franz Pinotti: «Chi vince va dritto in finale»

Pinotti, come arriva la squadra a questi playoff?
«In un ottimo stato di forma. Abbiamo fatto un buonissimo campionato fin qui, siamo andati in crescendo. Arriviamo consci delle nostre potenzialità».

Che avversario incontrate?
«La prima della classe, sulla carta la squadra più forte del campionato. Quest’anno siamo però stati un po’ la bestia nera. Gli unici ad aver vinto in casa loro negli ultimi tre anni».

Crema ha tante giocatrici d’esperienza, voi un gruppo giovane. Può fare la differenza?
«Sicuramente sono due squadre opposte in questo senso. Crema ha giocatrici che hanno giocato in A1, noi per contro abbiamo un attacco che quando si accende è forse il migliore del torneo».

Speravate in un accoppiamento migliore?
«Abbiamo cercato fino all’ultimo di arrivare sesti perché avremmo trovato Udine e secondo noi ci saremmo trovati meglio in difesa. D’altro canto, contro Crema abbiamo solo da guadagnarci. Abbiamo anche dei conti da regolare perché l’ultima sconfitta è arrivata in una gara in cui è riuscito tutto a loro e niente a noi. È una grande occasione di riscatto».

È stata la sconfitta che ha chiuso un filotto di vittorie. Questo ha pesato un po’ nel finale di stagione?
«Quando hai una squadra molto giovane non pensano molto. È che siamo proprio discontinui a prescindere, ma fortunatamente non ci stiamo a pensare. E se dovessimo eliminare Crema non griderei all’impresa».

Cosa vorrebbe dire vincere questa sfida?
«Chi vince tra noi e Crema per me va dritto in finale. Non per mancanza di rispetto verso le altre, ma troveremmo Vicenza o Udine dal nostro lato e sono convinto che le squadre da evitare per noi siano Moncalieri, perché è tosta in ogni ruolo, e soprattutto Castelnuovo perché ci accoppiamo malissimo in difesa».

In breve

Festa per Adriana Grassi, il 5 agosto compie 105 anni

Raggiungere i centocinque anni di vita, di cui tredici in una Rsa, non è cosa da poco. Se poi...