30.7 C
Milano
Gio, 09 Lug 2020 19:56:00

Il Sanga Basket è pronto a ripartire: «Non ci arrendiamo, vogliamo la Serie A»

Il Sanga Basket ha dovuto fermare tutte le attività ma lo sguardo è già al futuro, come conferma il presidente onorario Crespi: «Milano merita un’altra promozione»

Più letti

La Camera dei Deputati approva un ordine del giorno per prolungare la M5 fino a Magenta

I consiglieri regionali hanno proposto in Parlamento una mozione sul prolungamento della linea M5 lilla fino a Magenta. Un...

Milano, la crisi colpisce anche i commercianti della metro: «Atm ci riduca gli affitti»

La crisi post Covid ha colpito tutte le attività commerciali indistintamente. Tra queste anche quelle dei mezzanini della metropolitana....

Bollettino regionale, lentamente continuano a svuotarsi i reparti ospedalieri: Milano, +15

Dalla Spagna non arrivano buone notizie: uno studio dimostra come l'immunità di gregge sia ancora un'utopia e quanti pochi...

La chiusura è stata totale, perché questo imponevano le regole. Femminile, maschile, minibasket e microbasket, fino al baskin. Ogni settore coperto dal Sanga Basket si è arreso alle disposizioni governative anti-Covid e non rivedrà la luce fino all’inizio della prossima stagione.

 

Sanga Basket, parla il presidente onorario Enrico Crespi

Arrendersi non è però tra le caratteristiche di chi guida il club, una presenza ultraventennale sul territorio con una funzione sociale e sportiva importantissima nella zona di via Padova.

Enrico Crespi, presidente onorario del Sanga, dipinge una situazione complicata senza negare e negarsi una possibilità di crescita nel futuro prossimo.

Presidente, cosa ha causato la pandemia al vostro club?
«Il blocco totale di tutte le attività. Non possiamo che pensare alla prossima stagione perché al di fuori degli atleti di rilievo non c’è chi si possa allenare. Dal 15 giugno potremmo avere una deroga riguardo ai camp estivi che però hanno poco a che vedere con le attività delle nostre squadre. Saranno dedicati ai più giovani».

Quali crede saranno i prossimi passi del movimento cestistico?
«Ogni settimana c’è qualche novità. Sarebbe importante anche solo rendere le sponsorizzazioni più fiscalizzabili, come è stato ipotizzato, per guardare alla prossima stagione con una solidità maggiore».

Quando si ripartirà, secondo lei?
«Ci sono contatti tra Federazione e Lega per cominciare ad ottobre, in modo da guadagnare un mese in più per sanificare i palazzetti e avere regole più precise. Guardando agli sport maggiori potremmo trarre insegnamento. Ovviamente mi auguro che dall’altra parte il rischio cali e che arrivi il vaccino».

Si rischia un ridimensionamento per l’anno che verrà?
«Noi rappresentiamo la milanesità, vogliamo una squadra degna della città in cui siamo. Per il momento dal Ponte Casa d’Aste, il nostro main sponsor, ci sono arrivate solo conferme. Il problema è dato dalla voglia di fare un salto di qualità in più. L’attività sociale vive di mezzi che si automatizzano e mi auguro che la disgrazia porti un sentimento maggiore nella gente ad aiutare. La prima squadra deve invece vivere su fondi di altro tipo».

Cosa vorrebbe dire avere un secondo sponsor?
«Potremmo puntare alla promozione. Milano merita un’altra squadra nel massimo campionato, oltre al Geas di Sesto. Noi siamo pronti a lavorare sodo e rialzare la testa».

In breve

La Camera dei Deputati approva un ordine del giorno per prolungare la M5 fino a Magenta

I consiglieri regionali hanno proposto in Parlamento una mozione sul prolungamento della linea M5 lilla fino a Magenta. Un...

Milano, la crisi colpisce anche i commercianti della metro: «Atm ci riduca gli affitti»

La crisi post Covid ha colpito tutte le attività commerciali indistintamente. Tra queste anche quelle dei mezzanini della metropolitana. I commercianti chiedono così ad...

Bollettino regionale, lentamente continuano a svuotarsi i reparti ospedalieri: Milano, +15

Dalla Spagna non arrivano buone notizie: uno studio dimostra come l'immunità di gregge sia ancora un'utopia e quanti pochi anticorpi sviluppino i pazienti guariti...

Linate: è finalmente ufficiale la riapertura del 13 luglio

È finalmente ufficiale: lo scalo di Linate riaprirà il 13 luglio. La data non è certamente una novità in quanto la ministra dei Trasporti...

Uno studio spagnolo rivela quanto l’immunità di gregge sia ancora un’utopia

L'immunità di gregge è per ora un'utopia. A dimostrarlo una ricerca condotta su oltre 60.000 persone dai ricercatori dell'Istituto di Sanità Carlos III di...

Potrebbe interessarti