22.1 C
Milano
22. 06. 2021 09:46

Cambio casa, non solo trasloco: aspetti burocratici importanti

Più letti

Quando si cambia casa, ci sono una serie di aspetti che devono essere sempre studiati con attenzione, per evitare di commettere dei passi falsi che poi potrebbero costare caro. Naturalmente si fa riferimento a tutti quegli elementi di natura pratica e logistica, come l’organizzazione dei tempi e del trasloco stesso, i pacchi e via discorrendo. Ma non per questo bisogna dimenticarsi dell’importanza degli aspetti burocratici, forse i più seccanti in assoluto. Ecco perché in questo articolo scopriremo insieme quali sono gli elementi di questo tipo da tenere sempre in forte considerazione, quando si decide di cambiare casa.

La fornitura del gas: quando si cambia abitazione, bisogna sempre studiare la situazione relativa alle utenze, ad esempio per capire se sarà necessaria la voltura o il subentro. Inoltre, per la fornitura del gas, è sempre il caso di rivolgersi ad un’azienda affidabile, selezionando un’offerta che sia in linea con le nostre possibilità economiche e con le proprie abitudini di consumo.

Il cambio di residenza: se si entra nella lista delle incombenze prettamente burocratiche, non si può non citare il cambio di residenza, un obbligo da affrontare il prima possibile. La trafila vede la necessità di recarsi presso l’ufficio anagrafe e di affrontare tutte le file e le attese tipiche di questi uffici pubblici. Il consiglio è di informarsi in modo compiuto sui documenti da compilare, per evitare un viaggio a vuoto, con una conseguente perdita di tempo e di energie.

Sul cambio di residenza occorre spendere altre parole, perché ci sono diversi aspetti da sottolineare. Oltre ai moduli da compilare serve infatti presentare una serie di documenti, come nel caso delle fotocopie della carta di identità e del codice fiscale. Inoltre, oggi è possibile affrontare questo percorso anche online, per merito della digitalizzazione delle pubbliche amministrazioni, ma non è detto che sia più semplice. Ci sono infatti una serie di step da seguire anche quando si presenta la richiesta per via telematica, quindi anche in questo caso occorre informarsi e avere tutto ciò che serve a disposizione, per risolvere la pratica nella maniera più agevole possibile.

Inoltre, quando si cambia residenza bisogna anche attendere la visita dei vigili, il cui compito è accertarsi che questo cambio sia effettivo. Non sempre è possibile prevedere la suddetta visita, dato che la situazione cambia da comune a comune. Certe volte avviene previo accordo e quindi con un appuntamento fissato a monte, altre volte la visita è a sorpresa. Se i vigili non trovano nessuno, si accerteranno comunque dell’autenticità del cambio di residenza effettuando delle indagini in loco. Potranno ad esempio consultare i vicini, o controllare la presenza del nome sul citofono.

 

In breve

A Milano un giardino in memoria di Nilde Iotti

Alla presenza dell’assessore alla Cultura Filippo Del Corno, del Presidente del Consiglio comunale Lamberto Bertolé e dell’assessora alla Cultura...