Pioggia e prime nevicate. Sbalzi repentini di temperatura e costante umidità. Con l’arrivo dell’autunno i capelli tendono a incresparsi per l’eccesso di acqua presente nell’aria, ma anche a seccarsi molto per l’effetto del calore intenso emesso dai termosifoni. Eppure avere una piega a prova di autunno è possibile, basta seguire alcune regole fondamentali.

ANTI CRESPO • Il primo passo è idratare i capelli in profondità, usando prodotti ad hoc. Successivamente è bene scegliere trattamenti anticrespo che creino una barriera protettiva per i fusti e le cuticole. Ecco allora i cinque trucchi per sfidare pioggia e umidità. Per prima cosa, è bene accendere il phon lasciare che i capelli si asciughino almeno parzialmente in modo lento e naturale, questo passaggio aiuta a prevenire l’effetto crespo. L’ideale è usare un phon che rilascia ioni, perché in questo modo si evita di elettrizzare la chioma. Per stirare i capelli, inoltre, si consiglia di scegliere una spazzola con setole di cinghiale, perché contribuisce a chiudere e lisciare meglio le cuticole. Usare la spazzola serve a dirigere le cuticole verso il basso, mentre il flusso d’aria calda consente di sigillare al loro interno l’umidità.

SPAZZOLA • È molto importante che i capelli siano del tutto asciutti prima di esporli all’umidità. Quando sono bagnati, infatti, continuano ad assorbire l’acqua dall’ambiente con l’enorme svantaggio di incresparsi subito. Per non correre rischi, a fine asciugatura, dirigere un getto di aria fredda su ogni sezione di capelli. La funzione è di chiudere le cuticole sigillando l’umidità all’interno del capello. E’ necessario, inoltre, tenere sempre a portata di mano qualche elastico e delle mollette o forcine, possono essere molto utili quando si è fuori casa e i capelli iniziano a diventare crespi e a gonfiarsi. In caso di pioggia e umidità, infine, anche taglio e acconciatura possono rappresentare una mossa strategica. Può per esempio essere utile evitare di tenere i capelli sciolti, meglio optare per una pettinatura raccolta. Fra chignon e trecce c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Nutrimento e lucentezza
Il nuovo Neon Light Dry Oil Spray di R+Co è un olio secco in spray caratterizzato da un esclusivo mix di oli rari che dona nutrimento, lucentezza e morbidezza alla chioma. Ideale se si desidera un look che non passi mai inosservato. Basta vaporizzarlo sui capelli per ottenere immediatamente un aspetto sano e lucente. E per esaltare il colore naturale, o meno, della chioma.
Prezzo: 29 euro

Via i danni
Per riparare i capelli danneggiati arriva l’ultima linea di Alterna: Caviar Bond Repair. Riduce i danni alla chioma fino al 99 per cento e restituisce forza e vigore ai capelli indeboliti. La linea comprende shampoo, maschera, siero riparatore 3 in 1, trattamento notturno, mousse, crema e spray per la protezione termica.
Prezzo: da 36,50 euro

Must have per ciocche
Per avere sempre ricci lucenti, perfetti e ben definiti il must have è Revolution Ricci&Curl, l’innovativo arricciacapelli automatico che garantisce uno styling facile e impeccabile in un istante. ll sistema automatico di rotazione avvolge delicatamente la ciocca, riscaldandola e modellandola in pochi secondi: basta inserire la ciocca, premere il pulsante e al segnale acustico sfilare il cilindro per ottenere un riccio impeccabile.
Prezzo: 80,90 euro

Maschera perfetta
Per mantenere i capelli nutriti e idratati in profondità un aiuto arriva dalla natura, con la maschera L’Oreal Botanicals Lavanda. Basta un solo gesto per ammorbidire la chioma, permettendo di districarla senza danneggiare i capelli. E’ sufficiente tenerla in posa cinque minuti dopo lo shampoo per ottenere un risultato professionale.
Prezzo: 7,90 euro

 

Ingredienti naturali

Per capelli nutriti e idratati anche in presenza di umidità ecco la nuova linea di Garnier Fructis che punta sul 98 per cento di ingredienti di origine naturale. La maschera Hair Food alla banana è molto nutriente e ricca, ideale per i capelli che tendono a seccarsi. La texture è molto leggera, infatti è possibile utilizzarla anche come balsamo districante.