Come scegliere l’orologio da polso perfetto
Come scegliere l’orologio da polso perfetto

È facile scegliere un abito o un accessorio affidandosi semplicemente ai marchi, ma per essere davvero sicuri di non sbagliare bisogna fermarsi e riflettere un po’ di più. Perché se da un lato abbiamo la certezza di acquistare un oggetto di qualità, dall’altro quel nostro acquisto rimane “impersonale”, perché non sarà il frutto di una riflessione. È un discorso che può essere anche applicato agli orologi da polso: prima di comprarne uno, conviene sempre capire quali sono i fattori importanti che dovrebbero spingerci verso una certa opzione, piuttosto che un’altra.

 

Analogico o digitale?

Una domanda da un milione di dollari: è meglio un orologio digitale o uno analogico? Qui tutto dipende dallo stile di chi lo indosserà. Nello specifico, la prima opzione è più adatta per un uomo che ama lo stile casual e che possiede un animo molto sportivo. Viceversa, la seconda opzione è la classicità fatta orologio, e di solito viene preferita dagli uomini tradizionali ed eleganti. Nulla comunque vieta di “mischiare” le due cose, un po’ come avviene con altri accessori: se le sneakers possono adattarsi ad un outfit elegante, anche gli orologi digitali possono farlo.

Scegliere facendosi guidare

Prima di analizzare nel concreto gli elementi propri di un orologio, dai quali dovrà partire la nostra scelta, è bene aggiungere un’informazione: dobbiamo essere padroni del nostro acquisto, ma una mano d’aiuto esterna (se proviene da un esperto) può sempre far comodo. Ecco perché si consiglia di consultare portali di settore come ad esempio la rivista di orologi Horbiter, dove potrete trovare diverse indicazioni utili sugli ultimi modelli e sulle tendenze del momento.

Dalla cassa al cinturino

La cassa, come sicuramente saprete già, rappresenta uno degli elementi più importanti, sia per lo stile che per la durevolezza dell’accessorio. Il suggerimento è di optare per una cassa resistente ma anche elegante, come nel caso di quelle realizzate in oro 18 carati. Anche l’acciaio è una scelta ottimale, meno costosa ma anche molto moderna e di stile. Per quanto riguarda il cinturino, quello in pelle è il grande classico per chi ama le tradizioni, mentre quello metallico è un must per chi predilige la modernità.

Movimento

Esistono tre tipi di movimento: automatico, al quarzo e meccanico. Fra i due, il più preciso è senza ombra di dubbio quello al quarzo, il quale rappresenta la massima espressione di efficienza e di modernità. Il movimento di tipo meccanico, invece, è un must have per chi ama ricordare i tempi degli orologi realizzati artigianalmente. Chi preferisce lo stile classico, dunque, potrà optare per quelli con movimento automatico o meccanico.

In conclusione, non esiste l’orologio perfetto, perché tutti noi abbiamo il nostro stile. Di conseguenza, è sempre il caso di scegliere l’accessorio basandoci sugli elementi indicati in precedenza.