29.8 C
Milano
17. 06. 2021 21:37

Makeup: anche i prodotti di bellezza hanno una scadenza

Come accade per gli alimenti, anche i trucchi, dopo un certo tempo, non vanno più usati. Molto dipende dalla composizione di ogni singolo prodotto: dalle creme ai rossetti

Più letti

Mascara che fanno i grumi, fondotinta ormai troppo liquidi, creme per il viso che non assicurano più l’effetto promesso. Sono le principali conseguenze della scadenza dei prodotti per il makeup.

 

 

Perché, proprio come accade per latte, pasta e altri generi alimentari, anche i prodotti di bellezza, dopo un certo lasso di tempo, non vanno più usati e devono essere sostituiti. Ecco perché è necessario trattare il makeup con cura e attenzione.

 

Cicli di vita. Tutti i cosmetici hanno una propria data di scadenza: si trova nella indicazione del Pao, ovvero Period after opening. Generalmente i prodotti fai da te o biologici hanno un ciclo di vita piuttosto breve, che va dai due ai sei mesi. Diversamente, le maschere o gli scrub realizzati in casa possono durare al massimo qualche giorno. Successivamente devono essere cestinati, perché non possono più essere utilizzati in sicurezza. Differente il caso dei prodotti makeup industriali, che hanno una scadenza decisamente più lunga. Mediamente i fondotinta durano dai 12 ai 18 mesi, ma naturalmente molto dipende dalla loro composizione: se i fondotinta sono a base di acqua hanno una data di scadenza che si aggira sull’anno, se invece sono a base di olio arrivano fino a un anno e mezzo.

 

Sotto controllo. I prodotti in polvere, come per esempio la cipria o la terra abbronzante, non essendo a base liquida superano i 18 mesi perché la possibilità che si sviluppino batteri al loro interno è molto remota. Il mascara dura invece dai tre ai sei mesi, a seconda dell’uso che se ne fa: qualora sia utilizzato tutti i giorni, la scadenza si attesta sui 90 giorni, altrimenti si allunga di altri 90. I grumi che possono formarsi, soprattutto se il prodotto è già di per sé molto pastoso, sono tra i sintomi che il mascara si sta seccando e che quindi va sostituito. L’eyeliner ha invece una scadenza che va dai tre mesi ai tre anni: nel primo caso si tratta di eyeliner liquidi e dunque più soggetti alla proliferazione di batteri interni. Nel secondo caso si tratta di kajal e eyeliner a matita che vengono puliti ogni volta che la punta viene temperata. Infine, i rossetti e lucidalabbra hanno in media una durata che va da un anno a un anno e mezzo: la lucentezza di questi prodotti è dovuta alla concentrazione di parabeni, oli essenziali e vitamine che li proteggono dai germi.

 

Makeup, i nostri consigli

 

Onde esaltate. Curlicue Cream di Maria Nila è una crema nutriente che definisce ed esalta le onde e i ricci naturali dei capelli proteggendoli capelli contro l’umidità. Glicerina idratante ed estratti di camomilla compongono la formula idratante che protegge la chioma dagli agenti esterni e previene l’effetto crespo e le doppie punte, mentre la molecola protettiva Pvp aiuta ad aggiungere definizione e trattenere i ricci. 26 euro.

Miele di manuka. Manuka Honey Skin Brightening Light Day Cream di Antipodes è a base di miele di manuka, autoctono e prodotto esclusivamente in Nuova Zelanda, veleno d’ape e felce nera di manuka. Questa delicata crema dalla texture delicata e per nulla grassa contribuisce a restituire alla pelle morbidezza e splendore, agendo sulle imperfezioni e contrastando gli effetti nocivi degli agenti esterni. 50 euro.

Scrub esfoliante. Yo Glow Enzyme Scrub, il prodotto di debutto della linea Wishful, è una vera e propria salvezza per la cura della pelle perché illumina un incarnato spento in pochi secondi. Si tratta di uno scrub esfoliante delicato, ma allo stesso tempo potente, che contiene una combinazione di enzimi di ananas e papaya, oltre a Bha e Aha che lasciano la pelle illuminata e splendente per un effetto sorprendente. 39 euro.

Idratazione non stop. Il Gel ultra idratante 72H di Dermolab garantisce alla pelle un’idratazione non stop fino a 72 ore e un complesso anti smog che crea sulla pelle una barriera protettiva contro l’inquinamento atmosferico urbano. Il prodotto ha una texture leggerissima e trasparente, che si adatta a qualunque esigenza e avvolge la pelle senza appesantire e ungere. Garantendo nutrimento per tutta la giornata, anche dopo la detersione. 11 euro.

Pre shampoo. L’Olio nutriente pre shampoo de L’Occitane è formulato senza siliconi: nutre intensamente e apporta morbidezza ai capelli secchi e molto secchi, dalle radici fino alle punte. Un infuso di foglie d’olivo avvolge la chioma in un velo nutriente per donare morbidezza e protezione. Va applicato prima dello shampoo per idratare intensamente il cuoio capelluto e la fibra del capello, preparandoli a ricevere i trattamenti successivi. 29 euro.

In breve

SwappaMi, a Milano il negozio in cui si paga con il baratto

A Milano nasce SwappaMi ed è un pò come fare un salto in un mondo antico: niente più soldi...