22.1 C
Milano
22. 06. 2021 10:24

Abbonamenti piscine, nessun rimborso. Milanosport: «I voucher l’unica via possibile»

Milanosport risarcirà gli abbonamenti non usufruiti durante il lockdown solo attraverso i voucher

Più letti

Il lockdown ha bloccato tutto indistintamente, compreso lo sport. Così, molti possessori di abbonamenti legati alle piscine di Milano si sono ritrovati senza la possibilità di poterne usufruire. Dopo la ripresa delle attività sportive in molti si sono rivolti a Milanosport per ottenere un rimborso, ma la società ha offerto esclusivamente un voucher.

La spiegazione. In linea di massima in questi casi è un diritto dell’abbonato ottenere un risarcimento in denaro, ma la particolarità della situazione legata al Covid ha rimescolato le carte in tavola. «La logica del voucher, avallata dal Comune, per noi è l’unica strada possibile per non causare un ulteriore aggravio nel buco dei conti societari – spiega Chiara Bisconti, presidente di Milanosport -. Abbiamo perso due mesi di vendita secchi ma soprattutto la differenza tra ricavi e costi è molto più alta».

Per venire incontro agli abbonati Milanosport ha cercato di allungare la fruibilità degli abbonamenti. «Abbiamo cercato di valorizzare per ogni iscritto il periodo residuo – continua Bisconti -. Allungando la sua fruibilità da 12 a 18 mesi, quindi teoricamente fino all’estate prossima, e rendendolo utilizzabile anche per acquistare abbonamenti diversi da quello passato».

Ad oggi circa il 40% degli aventi diritto ha già presentato domanda attraverso l’apposita piattaforma online. Tuttavia resta un problema di fondo: la capienza delle piscine continuerà ad essere limitata. Di conseguenza se tutti usufruissero del voucher ci sarebbe comunque difficoltà a garantire il servizio per tutti.

In breve

A Milano un giardino in memoria di Nilde Iotti

Alla presenza dell’assessore alla Cultura Filippo Del Corno, del Presidente del Consiglio comunale Lamberto Bertolé e dell’assessora alla Cultura...