30 C
Milano
23. 07. 2021 20:36

Ambrogini 2020, anche Mi-Tomorrow candidato ufficialmente. Pradelli: «Una grande soddisfazione»

Tra i Ferragnez e Zangrillo spunta anche la candidatura di Mi-Tomorrow per l'Ambrogino d'Oro 2020

Più letti

L’Ambrogino d’Oro di questo anomalo 2020 sarà indubbiamente incentrato sul tema Covid. Tra le tante candidature lanciate nei giorni scorsi spuntano i nomi di coloro che si sono spesi in prima linea per fronteggiare l’emergenza sanitaria: i Ferragnez, Alberto Zangrillo, Massimo Galli e tanti altri. Ma tra tanti nomi altisonanti spunta una candidatura a sorpresa: quella di Mi-Tomorrow.

Soddisfazione. A proporre il nostro giornale per l’onorificenza è stato il consigliere dem Alessandro Giungi. La sua candidatura è stata indubbiamente bipartisan: tra i vari firmatari anche il consigliere leghista Massimiliano Bastoni.

Mi-Tomorrow cerca di raccontare da ormai sette anni la Milano di domani tra pregi e difetti. Il coronavirus ha indubbiamente stravolto anche il mondo dell’editoria in questi ultimi mesi obbligandoci a cambiare il nostro modus operandi, ma mantenendo ben fisso un unico obiettivo: offrire ai milanesi una finestra libera per il più possibile dai condizionamenti sulla nostra amata città.

mi-tomorrow ambrogino d'oro

Nel nostro piccolo abbiamo voluto contribuire ad aiutare Milano nel periodo più buio della pandemia promuovendo una raccolta fondi che ha portato in dote all’ospedale Sacco circa 4.500 euro. La candidatura all’Ambrogino d’Oro non può far altro che riempirci di soddisfazione.

«È una grande soddisfazione vedere il nostro lavoro premiato anche solo con una candidatura così prestigiosa – ha commentato il direttore Christian Pradelli -. Grazie al consigliere Alessandro Giungi e a tutti coloro che hanno firmato per promuovere Mi-Tomorrow».

 

In breve

Milano: animali domestici seppelliti insieme ai padroni

È tutto vero, a Milano le ceneri di cani, gatti e animali domestici in generale, potranno essere tumulate nella...