12.5 C
Milano
17. 05. 2021 06:21

Approvato il nuovo Decreto: cosa cambia? Ecco tutte le regole

Tutte le novità del decreto approvato ieri in Consiglio dei ministri

Più letti

Dopo il Consiglio dei Ministri andato in scena ieri, il ha approvato il nuovo Decreto che entrerà in vigore dal 7 aprile e durerà fino alla fine del mese. Confermate le indiscrezioni della vigilia: restano in vigore zone arancioni  e rosse. L’unica concessione, in caso di dati eccezionalmente convincenti tra contagi e vaccini, sarà quella di approvare un Dpcm specifico che allenti le misure e vada verso la zona gialla.

Tutte le regole

In sostanza tutte le disposizioni del decreto del 2 marzo 2021 vengono prorogate. Le novità sono invece:

  • Bar e ristoranti: restano chiusi fino alla fine d’aprile. Consentito solo l’asporto e la consegna a domicilio.
  • Centri commerciali: chiusi nel weekend.
  • Scuola: garantita anche in zona rossa, ma solo fino alla prima media. In zona arancione le medie potranno riaprire con una DaD ridotta al 25%. Le superiori restano invece chiuse.
  • Spostamenti tra regioni: vietati fino al 30 aprile, anche se sarà possibile raggiungere le seconde case esclusivamente dal nucleo familiare.
  • Visite: niente visite a parenti e amici in zona rossa Saranno consentita solo durante i giorni di Pasqua. In zona arancione invece è consentita una visita al giorno e in un massimo di due persone all’interno dello stesso comune di residenza.
  • Vaccini: passa lo scudo penale per gli operatori santiari. La norma esclude la loro responsabilità in caso di morte del paziente legata alla somministrazione del vaccino. Al tempo stesso il personale sanitario che si rifiuta di effettuare il vaccino può essere sospeso o demansionato. Prevista anche la sospensione dello stipendio.
  • Concorsi: vengono finalmente sbloccati i concorsi ed introdotte procedure semplificate.

In breve

Fontana conferma le parole di Bertolaso: «Tutti vaccinati entro luglio»

Dopo il consulente Guido Bertolaso anche il governatore Attilio Fontana ha confermato che entro luglio tutti i lombardi riceveranno...