21.4 C
Milano
02. 08. 2021 23:58

Blitz degli antagonisti a Palazzo Lombardia: l’acqua della fontana si tinge di rosso sangue

Un'azione che fa da preludio ad una nuova mobilitazione prevista per il 20 giugno

Più letti

Gli antagonisti tornano a colpire la Regione. Quest’oggi un nuovo blitz dei centri sociali milanesi: l’acqua della fontana davanti Palazzo Lombardia è stata colorata con della vernice rossa, così come le vetrate esterne della struttura. Il tutto per protestare contro la cattiva gestione del governo lombardo durante la pandemia.

Gli antagonisti: “Vogliamo giustizia”

Il rosso, come facilmente immaginabile, rappresenta le tanti morti avvenute in Lombardia a causa della diffusione del Covid. «Il 20 giugno 2020 — scrivono gli antagonisti in un comunicato — siamo scesi in piazza per ribadire con forza il nostro dissenso rispetto alla disastrosa e criminale gestione dell’emergenza sanitaria di Regione Lombardia. Un anno dopo torniamo sotto quel palazzo perché la giunta non si è mai assunta le sue responsabilità e il sistema socio-sanitario lombardo, nella gestione dell’onda lunga dell’emergenza, si dimostra ancora inefficiente e discriminatorio».

Così tra pochi giorni andrà in scena una nuova manifestazione per chiedere il commissariamento della Regione. «Il numero di morti da Covid-19 — aggiungono— è stato enorme: agli oltre 33.700 ufficialmente registrati vanno aggiunti i decessi legati ad altre patologie e alla mancanza di accesso ai regolari servizi di cura. Un anno dopo le famiglie sono ancora sole nella gestione delle fragilità, medici e tutto il personale sanitario vivono ancora in uno stato di precarietà dopo i massacranti sacrifici legati alla gestione pandemica».

 

In breve

Bollettino regionale, tasso di positività in crescita: Milano, +44 contagi

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 326 con la percentuale tra tamponi eseguiti (10.511 oggi) e positivi...