3.7 C
Milano
30. 11. 2020 09:44

Blues House, il panorama musicale milanese perde un altro locale storico

La crisi economica generata dal coronavirus è stata fatale anche per il Blues House

Più letti

Milano, il centro si riempie, ma le spese di Natale restano “timide”

L'ingresso in zona arancione ha offerto una nuova libertà ai milanesi, perlomeno in tema di circolazione senza autocertificazione per...

Bollettino regionale, diminuisce la pressione sugli ospedali: Milano, +386

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 3.203, di cui 287 “deboli”, con la percentuale tra tamponi eseguiti (28.434...

Le piste da sci svizzere sono aperte. I milanesi ci provano?

Di aprire le piste da sci in Italia proprio non se ne parla. Tutto sommato i vicini svizzeri le...

Un altro pezzo delle cultura musicale milanese chiude i battenti. Il Blues House di via Sant’Uguzzone ha annunciato la chiusura definitiva attraverso il proprio canale social. «L’emergenza pandemia che ha colpito tutti noi ci ha messo ovviamente in ginocchio», hanno scritto senza troppi giri di parole i gestori.

L’addio. «Dal primo giorno di chiusura causa COVID-19 abbiamo cercato una via che potesse condurci fino ad una riapertura, ma non c’é stato modo di fare fronte a tutte le spese – si legge nel post su Facebook -. Ci dobbiamo arrendere».

Così dopo 30 anni di attività tira giù per sempre le saracinesche uno dei locali più attivi nel panorama musicale milanese. «Inutile dirvi che per noi è dura, anzi durissima – continua il messaggio dei titolari del Blues House -, arrivare a questa scelta, ma non abbiamo più le risorse per poter resistere cosi a lungo nella speranza di una ripresa, che al momento, non ha ne una data ne modalità certe».

Non resta altro che lo spazio per un addio mascherato da un arrivederci. « Vi auguriamo di continuare a partecipare a tanti concerti e di vivere tante emozioni quanto prima grazie alla musica dal vivo – si chiude così l’ultimo post del Blues House -. Magari “ci troveremo, come le star, a bere del whisky” sotto ad un palco».

SCARICA L'AUTOCERTIFICAZIONE SCARICA AUTOCERTIFICAZIONE

In breve

La zona arancione non piace ai ristoratori: «Basta, siamo stremati. Torniamo in piazza»

Oggi riaprono i negozi, ma non ancora bar e ristoranti. «Basta, siamo stremati, senza ulteriori aiuti la ristorazione muore»,...

Bollettino regionale, diminuisce la pressione sugli ospedali: Milano, +386

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 3.203, di cui 287 “deboli”, con la percentuale tra tamponi eseguiti (28.434 oggi) e positivi che scende...

Le piste da sci svizzere sono aperte. I milanesi ci provano?

Di aprire le piste da sci in Italia proprio non se ne parla. Tutto sommato i vicini svizzeri le hanno già aperte. Ma è...

Milano si accende tra sobrietà e speranza: in arrivo le luminarie natalizie

Sobrietà e speranza, sono queste le due parole che caratterizzeranno le luminarie natalizie in città in occasione delle prossime festività. Una scelta voluta dall’Amministrazione,...

La zona arancione non piace ai ristoratori: «Basta, siamo stremati. Torniamo in piazza»

Oggi riaprono i negozi, ma non ancora bar e ristoranti. «Basta, siamo stremati, senza ulteriori aiuti la ristorazione muore», è il grido d’allarme rilanciato...

Potrebbe interessarti