20.5 C
Milano
27. 07. 2021 04:50

Ecco la bozza del nuovo Dpcm: prevista una Pasqua blindata

Tutte le nuove misure emerse dalla bozza del nuovo decreto

Più letti

Dopo la riunione del consiglio dei ministri nella giornata di ieri sono emerse le prime indiscrezioni sul nuovo Dpcm. Ecco tutte le misure che verranno introdotte.

Barbieri e parrucchieri. Una delle novità riguarderà proprio la categoria: in zona rossa saranno obbligati a chiudere.

Fiere, congressi e discoteche. Resteranno sospese anche in zona bianca. «Restano sospesi gli eventi – si legge nella bozza – che implichino assembramenti in spazi chiusi o all’aperto, comprese le manifestazioni fieristiche e i congressi nonché le attività che abbiano luogo in sale da ballo e discoteche e locali assimilati, all’aperto o al chiuso».

Cinema e teatri. A decorrere dal 27 marzo 2021, gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e in altri spazi anche all’aperto sono svolti con posti a sedere preassegnati e distanziati e a condizione che sia comunque assicurato il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro sia per il personale, sia per gli spettatori che non siano abitualmente conviventi.

Scuola. Nelle zone gialle e arancioni la scuola in presenza sarà garantita fino alle medie e per le superiori sarà consentita una presenza in aula compresa tra il 50% e il 75%. Nelle zone rosse si tornerà invece alla DAD.

Ristoranti. La proposta lanciata da diversi governatori di riaprire la sera resta chiusa nel cassetto. Si continuerà con l’apertura fino alle 18 in zona gialla e l’asporto consentito invece fino alle 22. Resta invece consentita «senza limiti di tempo la ristorazione negli alberghi e in tutte le altre strutture ricettive, limitatamente ai propri clienti che siano ivi alloggiati».

Spostamenti. È stata cancellata dalla bozza l’indicazione di non ospitare in casa persone diverse dai conviventi. Come già annunciato la scorsa settimana il divieto di spostamenti tra Regioni proseguirà fino al 27 marzo, ma dovrebbe essere prorogato fino alla fine del prossimo Dpcm che scadrà il prossimo 6 aprile.

Coprifuoco. Nessuna modifica per il provvedimento: resta in vigore dalle 22 alle 5 del mattino successivo.

Le misure entreranno in vigore dal 6 marzo e resteranno valide fino al 6 aprile. Non ci sarà quindi nessuna eccezione per i giorni di Pasqua e Pasquetta.

 

In breve

Bollettino regionale, il tasso di positività sale al 2%: Milano, +42 positivi

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 177 con la percentuale tra tamponi eseguiti (8.606 oggi) e positivi...