19 C
Milano
29. 09. 2021 05:03

Cinque anni senza Giulio Regeni. La famiglia: «Non sappiamo ancora cosa sia successo. Questo ci tormenta»

Nonostante gli anni si cercano ancora risposte sulla brutale morte del ricercatore friulano

Più letti

Cinque anni fa Giulio Regeni scompariva nel nulla. L’ultimo sms inviato è dato 25 gennaio 2016 alle ore 19.41. Dopodiché un lungo silenzio fino al 3 febbraio, drammatico giorno in cui venne annunciata la morte del giovane ricercatore friuliano. A distanza di cinque anni mancano ancora tanti tasselli per ricostruire la verità di quei giorni.

Senza pace. La famiglia di Giulio continua incessantemente a cercare delle risposte. «Dal 25 gennaio al 3 febbraio quello che è successo in Egitto possiamo saperlo, non sappiamo cosa sia successo in Italia, come mai non sia stato salvato. Cosa ha intralciato tutto questo? E’ un aspetto che ci tormenta», racconta Paola Deffendi, la madre di Giulio.

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, nell’anniversario della scomparsa, sottolinea che «l’azione della Procura della Repubblica di Roma, tra molte difficoltà, ha portato a conclusione indagini che hanno individuato un quadro di gravi responsabilità, che, presto, saranno sottoposte al vaglio di un processo, per le conseguenti sanzioni ai colpevoli. Ci attendiamo piena e adeguata risposta da parte delle autorità egiziane, sollecitate a questo fine, senza sosta, dalla nostra diplomazia».

In breve

Bollettino regionale, calano i posti occupati in terapia intensiva: Milano, +56 contagi

I positivi riscontrati nelle ultime 24 ore sono 345 con la percentuale tra tamponi eseguiti (63.638 oggi) e positivi...