29.8 C
Milano
17. 06. 2021 22:29

Comunali, a Milano si candida anche l’outsider Gianluigi Paragone

L'ex conduttore televisivo annuncia la sua candidatura a sorpresa

Più letti

Questa mattina, un po’ a sorpresa, Gianluigi Paragone, ex deputato pentastellato e fondatore del partito “Italexit” ha annunciato di candidarsi a sindaco di Milano.

Gianluigi Paragone: «È il momento giusto»

Paragone ha avuto una lunga carriera da giornalista dirigendo dapprima “La Padania” e poi, in qualità di vicedirettore “Libero”. Dalla carta stampata è passato al piccolo schermo conducendo trasmissioni come “La Gabbia” su La 7. Noto per le sue posizioni antieuropeiste è approdato sulla scena politica con i 5 stelle per poi rompere con il movimento di Grillo dopo la creazione del governo giallo-rosso e passare nelle file del gruppo misto.

«Lo faccio perché ho assistito e sto assistendo a una mutazione di Milano – ha dichiarato Gianluigi Paragone durante la trasmissione Omnibus -. Le città stanno cambiando pelle. Milano è considerata la città più forte, la città con meno problemi ma non è esattamente così. Milano apparentemente può non avere problemi, ma le file, l’aumento delle code alla mensa della Caritas e alla mensa dei poveri sono la fotografia di un degrado di un abbassamento sociale della situazione dei cittadini. Vuol dire che quel famoso ceto medio è scivolato verso le posizioni più basse. Vuol dire che qualcosa non sta girando bene a Milano».

L’ex conduttore è anche convinto che la città sia in mano ad un sistema parallelo. «Pensate ai fondi speculativi che di fatto sono delle nuove aree urbane, residenziali – ha concluso -. I grattacieli di Milano sono quasi tutti nelle mani dei fondi. Oppure queste grandi multinazionali che hanno comprato i centri delle città. Sembra una vetrina unica, le identità delle città si perdono. E vediamo anche come la malavita e le mafie stanno riciclando il loro denaro negli esercizi commerciali in difficoltà».

In breve

SwappaMi, a Milano il negozio in cui si paga con il baratto

A Milano nasce SwappaMi ed è un pò come fare un salto in un mondo antico: niente più soldi...