26.1 C
Milano
01. 08. 2021 16:55

Comunali, Luca Bernardo all’attacco: «Sogno una città senza Sala»

Il candidato per il centrodestra racconta la sua Milano di domani

Più letti

Il candidato del centrodestra per la corsa a Palazzo Marino, Luca Bernardo, ha rilasciato una lunga intervista a Il Giornale raccontando le sue idee per la Milano del futuro.

Luca Bernardo e la sua idea di città

L’attuale primario di Pediatria del Fatebenefratelli non va per il sottile e attacca l’attuale primo cittadino. «Immagino una Milano senza Sala – ha dichiarato -.Senza un’ideologia green che sia solo taglio di nastri e ossequio alla moda».

Non a caso i primi scontri della campagna elettorale si sono accesi proprio sulle tanto discusse piste ciclabile. «Che io voglia cancellarle è la prima bugia – ha aggiunto Luca Bernardo -. Io sono un pediatra, prescrivo farmaci ai bambini per patologie pneumologiche e allergologiche e so che la medicina migliore per tutti è l’aria pulita. I soldi pubblici non vanno sprecati: disegniamo le piste con buon senso e sentendo residenti e commercianti».

Un altro tema di dibattito è quello relativo alla sicurezza. «Sembra impossibile, ma ci sono quartieri dove dopo le 8 di sera la gente non esce – ha ribadito il primario -. E gli anziani anche prima, per paura di rapine e spacciatori. Non voglio che si militarizzi la città, ma come ha dimostrato il periodo Moratti, i soldati hanno fatto bene e trasmetteranno un senso di tranquillità a tutti».

Sul motivo perchè gli elettori dovrebbero scegliere lui e non Sala, Luca Bernardo non ha dubbi: «Perché io quando faccio una diagnosi ascolto il paziente: e così ascolterò i cittadini e soprattutto, quando non lo saprò fare direttamente, ascolterò chi mi aiuterà a risolvere i loro problemi».

 

In breve

Covid, crescono i contagi: come stanno gli ospedali di Milano?

Il 21 luglio scorso gli ospedali di Milano e della Lombardia hanno raggiunto il loro punto più basso: i...