17.6 C
Milano
05. 08. 2021 04:14

Conte: «Non possiamo permetterci di allentare, avanti così fino al 13 aprile

Più letti

«Non siamo nella condizione di allentare le misure e alleviare i disagi». Così il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, nella conferenza stampa per annunciare la proroga delle misure anti-contagio in vigore almeno fino a Pasquetta. «Siamo in stretto contatto con il comitato tecnico-scientifico che ci dice di vedere i primi effetti positivi delle misure, ma non siamo ancora nella condizione di cambiare qualcosa – ha spiegato Conte -. Il nuovo Dpcm proroga le misure così disposte fino al 13 aprile. Vi chiediamo un ulteriore sforzo, ma se smettessimo di rispettare le regole, tutti gli sforzi fin qui fatti sarebbero vani e pagheremmo un prezzo altissimo: oltre al costo economico-sociale, saremmo costretti a ripartire di nuovo. Non possiamo permettercelo e invito tutti a rispettare le misure. C’è una sparuta minoranza che non le rispettano, ricordo che abbiamo previsto sanzioni severe anche dal punto di vista economico». «Mi dispiace che queste misure ricadano nel periodo di Pasqua – ha concluso il premier -, ma saremo purtroppo ad affrontare questi giorni di festa in regime restrittivo». E ancora: «Non ho mai detto che seguiamo alla lettera il comitato tecnico-scientifico, ma valutiamo le indicazioni degli scienziati».

Futuro. A proposito della ripresa: «Nel momento in cui i dati dovessero consolidarsi e il consiglio degli esperti ce lo permetterà, inizieremo un allentamento delle misure. Non posso dire che sarà dal 14 aprile. La fase 2 sarà di convivenza col virus, poi la fase 3 sarà di uscita dall’emergenza con il ripristino assoluto delle attività e con la ricostruzione della nostra normale vita economica».

Novità. Conte ha confermato che l’unica novità del Dpcm riguarda la sospensione degli allenamenti anche per le società sportive e gli atleti professionisti e non, all’interno di impianti di ogni tipo.

Bambini. «Non abbiamo assolutamente autorizzato le uscite dei bambini – ha precisato il premier -, ma solo detto che quando un genitore va a fare la spesa si può consentire anche l’accompagno di un bambino. Ma non deve essere l’occasione di andare a spasso e avere un allentamento delle misure restrittive».

In breve

Covid, 95 casi a Milano

Il bollettino di oggi del covid dice che in provincia di Milano sono 219 i nuovi casi, di cui...