20 C
Milano
22. 09. 2021 13:50

Coronavirus, il prefetto: «Non rispettare le regole è tafazzismo»

Più letti

«Abbiamo in campo un imponente sistema di controllo non solo nel Milanese, ma in tutta Italia, e chiunque abbia la malaugurata idea di andare nella seconda casa sarà bloccato e sanzionato e avrà la riprovazione di tutti». Così il prefetto di Milano, Renato Saccone, chiede di «non vanificare gli sforzi fatti» rimarcando che «non rispettare le regole è puro “tafazzismo”, è volersi male».

Autodisciplina. Oltre ai controlli, «l’autodisciplina sta dando i suoi frutti – ha aggiunto – e dai controlli emerge una grande responsabilità da parte dei cittadini: il 97-98% dei controlli dice che chi esce, lo fa per giustificati motivi e abbiamo un netto calo delle presenza esterne», mentre «il 2% trasgredisce». E ancora: «Cerchiamo di essere attenti nell’uscire, razionalizziamo ancora di più le uscite e teniamo duro. Più saremo rigorosi, meno ci esporre a rischio».

In breve

Comunali, anche l’Anpi contro Bernardo: «Non date il voto ai fascisti»

Le critiche al candidato del centrodestra per Milano, Luca Bernardo, si sono ormai trasformate in una pioggia torrenziale. Nelle...