0.9 C
Milano
19. 01. 2021 13:37

Il Covid colpisce anche il papà di “Striscia la notizia”: ricoverato Antonio Ricci

L'autore, milanese d'adozione, è stato ricoverato la scorsa notte

Più letti

Sala contro la Moratti: «Vaccini in base al Pil? Mi cadono le braccia»

Il sindaco Sala ha affidato ai social il suo pensiero sulle ultime dichiarazioni dell'assessore al Welfare Letizia Moratti in...

Martina Luoni, la “Milanese del 2020”, si racconta: «Sto provando a vincere il buio»

«Buongiorno a tutti, per chi non mi conoscesse sono Martina, ho 26 anni e tre anni fa mi è...

Tutti insieme per l’istruzione. Il Comitato di studenti, genitori e docenti: «Siamo esasperati»

Dieci giorni fa hanno bloccato l’ingresso dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Milano e una settimana fa hanno organizzato un'assemblea su...

Antonio Ricci, milanese d’adozione, e papà della trasmissione di “Striscia la notizia” è stato ricoverato dopo esser risultato positivo al Covid-19. Il celebre autore televisivo è al momento ricoverato in provincia di Savona, per la precisione ad Albenga.

Le condizioni. Al momento il quadro clinico non è preoccupante. Da quanto si apprende è stato ricoverato in via precauzionale su volontà della famiglia. Nonostante il ricovero non ci sarà alcuna ripercussione sulla messa in onda del programma.

antonio ricci coronavirus
Antonio Ricci

«Noi siamo andati in onda fino a fine giugno, – aveva dichiarato Ricci qualche settimana fa all’Ansa – con una serie di espedienti. Registravamo due o tre volte a settimana, poi si facevano stacchi con lanci neutri, cercando di far sembrare tutto più naturale possibile. Ora cerchiamo di tornare alla normalità stando in studio tutti i giorni. Non ci sarà il pubblico e non sarà facile per una trasmissione anche comica, ma del resto all’inizio Striscia era senza pubblico, nemmeno questa è una novità».

 

In breve

Rifiuti elettrici ed elettronici: Milano è la provincia più virtuosa

Milano è la provincia più virtuosa in Lombardia sulla raccolta di rifiuti elettrici ed elettronici (RAEE) nel 2020: a...

Potrebbe interessarti