0.9 C
Milano
02. 12. 2020 17:18

Critiche alle immagini stereotipate dell’app Immuni

Si accende una querelle sulle immagine utilizzate per l'app immuni: riprodurrebbero una versione stereotipata di uomo e donna

Più letti

Citylife, un aggressore cerca di violentarla: lei lo picchia e lo mette in fuga

Il 25 novembre, giornata internazionale contro la violenza sulle donne, è da poco passata, ma certi pregiudizi e azioni...

Movida Delivery, dalle bontà “made in Sud” al classico panettone

Con i ristoranti chiusi, non resta che ordinare le prelibatezze offerte da Milano direttamente a casa. Ecco la selezione...

Milano, il Comune inventa i “rider della cultura”

I dipendenti del Comune di Milano si trasformano in "rider della cultura". Dallo scorso 27 novembre è attivo il...

Il lancio dell’app Immuni è stato seguito da nuove polemiche. Questa volta l’oggetto della discordia non è stato il pericolo di violazione della privacy o l’efficacia dell’app, ma il logo utilizzato. Le due icone riprodurrebbero lo stereotipo della donna madre e casalinga, e dell’uomo lavoratore.

Critiche dalla politica. Il caso è arrivato fino alle aule del Parlamento: sono numerosi i politici che hanno preso posizione sulla vicenda. «Mentre l’uomo è impegnato, connesso, smartworker, la donna è solo madre con il pollice verde che cresce figli e piante – ha commentato la vicepresidente della Camera Mara Carfagna -. Mentre lui fa il medico, lei ha il Covid. Stereotipi offensivi ma, soprattutto, significativi di una concezione irreale e antieconomica delle donne italiane, che di sicuro crescono figli e piante ma sono anche lavoratrici o avrebbero diritto di esserlo».

Anche la ministra delle pari opportunità Elena Bonetti è intervenuta per chiedere una modifica del logo incriminato: «Ho scritto ieri alla ministra Pisano e mi ha subito rassicurato sul fatto che si sta lavorando a una modifica che sarà rilasciata entro breve».

Cambio immagine. Alla fine l’immagine è stata ribaltata. Adesso sulla schermata dell’app Immuni campeggiano una donna intentata a lavorare al pc e un uomo che culla il proprio figlio.

SCARICA L'AUTOCERTIFICAZIONE SCARICA AUTOCERTIFICAZIONE

In breve

Manca poco al nuovo Dpcm di Natale: le ultime indiscrezioni

Manca ormai pochissimo al nuovo Dpcm: entrerà in vigore il 4 dicembre. Nonostante non vi sia ancora un testo...

Movida Delivery, dalle bontà “made in Sud” al classico panettone

Con i ristoranti chiusi, non resta che ordinare le prelibatezze offerte da Milano direttamente a casa. Ecco la selezione di Mi-Tomorrow dei migliori delivery. DALLA...

Milano, il Comune inventa i “rider della cultura”

I dipendenti del Comune di Milano si trasformano in "rider della cultura". Dallo scorso 27 novembre è attivo il servizio di consegna a domicilio...

Sfratto al Covid Hotel: il Comune si schiera dalla parte del King. Maran: «Vogliamo delle scuse»

Corso Magenta 19: i gestori del King Mokinba Hotel avevano l'intenzione di rendere la struttura un nuovo Covid hotel per la rete di Regione...
00:03:08

In quarantena al Covid hotel: una giornata all’Adriano Community Center

Sono 70 camere e 17 mini appartamenti, 3 piani e oltre 8mila metri quadri all'interno del complesso. La RSA Adriano Community Center, nell'omonima zona...

Potrebbe interessarti