26.1 C
Milano
01. 08. 2021 16:00

I nuovi dati dell’Inps mostrano il crollo occupazionale generato dalla pandemia

Le assunzioni colano a picco negli ultimi mesi: i dati dell'Inps

Più letti

I numeri raccontano in maniera oggettiva la crisi generata dal Covid. L’Inps ha pubblicato i dati relativi alle assunzioni nei primi nove mesi del 2020: si registra un calo del 34% rispetto ai dati dello stesso periodo del 2019.

Le statistiche. Il calo delle assunzioni ha riguardato tutte le tipologie contrattuali, risultando però più accentuato per le assunzioni con contratti di lavoro a termine.

Inps
Inps

Anche le trasformazioni dei contratti da tempo determinato ad indeterminato sono crollate: -31% rispetto l’anno precedente. I licenziamenti sono invece in calo ed il dato riflette il blocco imposto dagli ultimi decreti. In sostanza il Covid-19 ha ampliato e accentuato le tendenze già in atto prima della pandemia.

In breve

Scatta il primo weekend dell’esodo estivo: la situazione in stazione Centrale

L'attuale weekend segna l'inizio dell'esodo estivo per i vacanzieri milanesi. Mentre in molti hanno deciso di caricare le proprie...