17.6 C
Milano
05. 08. 2021 03:17

“Strade Aperte”: il nuovo progetto per la mobilità milanese

L'assessore Granelli e Maran presentano il nuovo piano di mobilità urbane "Strade Aperte"

Più letti

Gli assessori alla Mobilità e all’Urbanista, Marco Granelli e Pierfrancesco Maran, hanno presentato quest’oggi in video conferenza il nuovo piano dedicato alla mobilità cittadina, “Strade Aperte“.

Nuove piste ciclabili. “Strade Aperte” prevede un ampliamento delle piste ciclabili milanesi, le quali entro la fine dell’anno arriveranno a coprire ben 35 km di tragitto. Secondo le stime i primi 25 saranno realizzati entro l’estate: proprio in questi giorni sono iniziati i lavori per la realizzazione del tratto che unirà San Babila con Sesto Marelli.

Il Comune sta anche prendendo in considerazione l’ipotesi di allargare i marciapiedi, garantendo così il distanziamento sociale richiesto dalle misure anti-Covid. Lo spazio necessario per tale implementazione sarà sottratto alla carreggiata.

Aree pedonali e zona 30. Nei piani di Palazzo Marino si svilupperanno altre aree pedonali in prossimità dei parchi da dedicare ai giochi dei bambini e all’attività fisica.  Il traffico delle auto sarà ancora limitato nella fase 2: il documento “Strade Aperte” prevede anche un’implementazione delle aree con limite dei 30 km/h, le quali occuperanno temporaneamente il 60% di tutta la rete stradale urbana.

In breve

Covid, 95 casi a Milano

Il bollettino di oggi del covid dice che in provincia di Milano sono 219 i nuovi casi, di cui...