1.7 C
Milano
16. 01. 2021 00:28

Un nuovo Dpcm in arrivo: stop al calcetto e tutte le nuove misure

Il governo e il Cts stanno lavorando al nuovo Dpcm: tutte le misure in arrivo

Più letti

#Ioapro, primo video da un ristorante di Milano: balli, musica e tavoli pieni. Il video

La fronda dei ristoratori che hanno annunciato l'apertura serale nonostante i divieti, corre per l'Italia ma non decolla. Gli...

Zona rossa, Fontana: «Faremo ricorso». La replica di Sala: «Qualcosa non torna nelle mosse della Regione»

I dati del monitoraggio Iss hanno confermato tutte le ipotesi: la Lombardia entrerà ufficialmente in zona rossa domenica. Nonostante...

Chi apre? I ristoranti riaccendono le insegne: al via la “rivolta” di #ioapro

Com’è ormai consuetudine nell’era digitale, tutto è nato sui social. In pochi giorni un tam tam che si è...

Con molta probabilità il nuovo Dpcm sarà anticipato a lunedì sera. Nella riunione di ieri sera tra il Governo e il Comitato Tecnico Scientifico sono state ipotizzate alcune nuove restrizioni che caratterizzeranno il nuovo testo di legge: tra queste lo stop alle feste private e al calcetto.

Nuove misure. A tali provvedimenti si aggiungerebbe un nuovo freno alla movida con il divieto di consumare cibo e bevande in piedi nei locali dopo le 21 e la chiusura obbligata di bar e ristoranti entro le 24.

nuovo dpcm stop calcetto

Secondo gli ultimi dati la maggior parte dei contagi si è verificata tra le mura domestiche. Proprio per tale motivo c’è in ballo l’ipotesi di vietare le feste private. Anche le cerimonie subiranno nuove limitazioni: nelle sale e nei locali non si potranno organizzare tavolate superiori alle trenta persone.

Quest’oggi i ministri coinvolti nei nuovi provvedimenti lavoreranno sulla loro messa a punto, in maniera tale da rendere il nuovo Dpcm disponibile già domani. Tra le misure al vaglio si ipotizza anche una rimodulazione dello smart working.

In breve

#ioapro sbarca a Milano: il Don Lisander da domani riapre le porte

La protesta dei ristoratori #ioapro arriva a Milano. Uno dei protagonisti della mobilitazione sarà il Don Lisander, storico locale...

Potrebbe interessarti