3.3 C
Milano
19. 01. 2021 16:04

Fase 2, primo test per il trasporto pubblico: le preoccupazioni dei sindacati

I sindacati esprimono le proprie perplessità sulla ripartenza del trasporto pubblico: si temono code ed assembramenti

Più letti

L’icona Dj Ralf racconta la crisi del clubbing: «Dalla politica un approccio più obiettivo»

Disc jockey, icona del night clubbing da oltre trent’anni e fondatore de Laterra Recordings, etichetta discografica indipendente. Dj Ralf...

Milano, il caldo inverno della scuola: presidio al Pirellone e liceo Cremona occupato

Questo pomeriggio, al Pirellone di Milano, una delegazione di "Studenti Presenti" ha sostenuto una mozione che sarà discussa in...

Cinque domande a Francesco Monte: «Ora basta pregiudizi»

Chi è oggi Francesco Monte? «Una persona che ha intrapreso un nuovo percorso. Ho iniziato a fare quello che una...

Le principali sigle sindacali del settore trasporti – Filt-Cgil, Filt-Cisl e Uilt-Uil – hanno espresso in una nota congiunta le proprie perplessità rispetto alla ripartenza dettata dalla fase 2.

Rischio code ed assembramenti.  «Da stime della stessa regione Lombardia, sarebbero oltre 900000 persone che potrebbero riprendere la propria attività lavorativa – scrivono i sindacati -. È evidente come tale flusso non potrà essere gestito interamente dal trasporto pubblico lombardo».

Il pericolo principale resta come sempre la formazione di assembramenti. «Inevitabile a nostro avviso – ribadiscono i rappresentanti dei lavoratori – la creazione di code che, se non adeguatamente controllate, porterebbero alla formazione di assembramenti disordinati».

sindacati
sindacati

Ulteriore rischio potrebbe essere la creazione di momenti di tensione tra i passeggeri ed i lavoratori del trasporto pubblico che si vedranno costretti a controllare e a far rispettare le distanze di sicurezza. «Chi si occupa dei controlli? Chi si occupa della sicurezza?», sono le domande che i sindacati rivolgono alla Regione. «Troppi – si legge ancora nella nota congiunta – sono i punti interrogativi alla vigilia di uno dei più complessi lunedì che la storia del trasporto pubblico locale ricordi».

In breve

Rifiuti elettrici ed elettronici: Milano è la provincia più virtuosa

Milano è la provincia più virtuosa in Lombardia sulla raccolta di rifiuti elettrici ed elettronici (RAEE) nel 2020: a...

Potrebbe interessarti