23.4 C
Milano
22. 06. 2021 01:01

Fase 2, più tavoli in strada per bar e ristoranti

Più letti

Limite di velocità a 30 all’ora introdotto in modo diffuso in città e spazi per tavolini anche in sostituzione dei posti auto o al margine della carreggiata. E’ una delle azioni pensate dal Comune di Milano per gestire la fase della ripartenza. Al documento denominato “Milano 2020” potranno contribuire con idee e suggerimenti anche i cittadini.

Locali pubblici. L’obiettivo è valorizzare lo spazio pubblico per consentire a bar e ristoranti di poterlo sfruttare al meglio, con le dovute norme di distanza. «Immaginiamo che anche bar e ristoranti prima o poi potranno riaprire con le regole di distanziamento e contingentamento degli ingressi – ha detto l’assessore comunale al Commercio, Cristina Tajani -. Vorremmo abilitarli ad una diversa fruizione da parte dei cittadini anche valorizzando lo spazio pubblico, quindi anche utilizzando il plateatico, lo spazio della strada, per avere all’aperto dei posti a sedere».

Spazi. «Vogliamo difendere e sostenere le attività di quartiere. – ha aggiunto l’assessore all’Urbanistica, Pierfrancesco Maran -. Sono servizi importanti le botteghe, i bar, le trattorie e il calo di capacità nei negozi è drammatico. E’ importante quindi la garanzia che ci si possa espandere e quindi recuperare posti».

In breve

A Milano un giardino in memoria di Nilde Iotti

Alla presenza dell’assessore alla Cultura Filippo Del Corno, del Presidente del Consiglio comunale Lamberto Bertolé e dell’assessora alla Cultura...